• Bene la proposta di Trenitailia, ma vogliamo chiarezza

    “Noi siamo interessati ad un servizio puntuale, sicuro e di qualità per i pendolari lombardi. Da quattro anni assistiamo invece ad un teatrino in cui Ferrovie dello Stato e Regione Lombardia si rimpallano le responsabilità. Su questo le responsabilità politiche di Regione Lombardia sono evidenti e anche la conferenza stampa di questa mattina di Trenitalia ha confermato che il rapporto paritetico di gestione e controllo del servizio è fallito. Riteniamo certamente positiva la proposta di Trenitalia di portare 161 nuovi treni sulle linee lombarde in tempi brevi, ma al tempo stesso vogliamo richiamare l’attenzione verso la sicurezza e gli investimenti sulla rete e nelle stazioni, lasciate sempre più vuote di servizi e controllo, sui lavori di manutenzione, sul materiale rotabile e sulla dotazione di personale viaggiante. Per questi motivi abbiamo chiesto che Fontana, in tempi rapidi, venga in Commissione a riferire, sia sotto il profilo tecnico che giuridico, in merito alle intenzioni della sua amministrazione rispetto alla proposta di Trenitalia. Riteniamo, infine, che la valutazione rispetto alla proposta di Trenitalia non escluda la possibilità di effettuare una gara pubblica europea per la concessione di un servizio all’altezza delle aspettative dei cittadini lombardi. ”
    Lo dichiara il consigliere regionale del PD Pietro Bussolati in merito all’ufficializzazione della proposta di Trenitalia per il controllo di Trenord, attraverso l’ottenimento in usufrutto temporaneo della maggioranza in cambio della messa in servizio di 160 nuovi treni per il servizio ferroviario regionale della Lombardia.

    Milano, 28 Maggio 2018