• Centrali di Cavernago, necessario fare scelte condivise

    Centrali di Cavernago

    SCANDELLA (PD): “COMUNI E PROVINCIA UNITI PER VALUTARE LE PROSSIME SCELTE”

     

    Si è tenuta ieri, giovedì 11 settembre 2014, in VI Commissione Ambiente del Consiglio regionale, l’audizione con il Comitato F9 di Cavernago, in merito alla presenza sul territorio comunale di 5 centrali di produzione di energia elettrica.

    “Cinque centrali per la produzione di energia elettrica autorizzate, peraltro senza Valutazione d’impatto ambientale, ed una pressione ingente a livello di inquinamento atmosferico sia all’interno del comune sia lungo i confini, sono francamente troppo”, ha commentato a caldo Jacopo Scandella, consigliere regionale del Pd, al termine dell’incontro.

    “E poiché, come ha ricordato anche il sindaco, presente all’audizione, su questi temi bisogna ragionare su area vasta, il problema ricade su tutti e non possiamo pensare che riguardi solo il comune su cui insiste la centrale – continua Scandella –. Ecco perché è importante decidere insieme alle realtà limitrofe la localizzazione degli impianti più inquinanti e avere un raccordo più stretto con la Provincia, a maggior ragione se di secondo livello e al servizio dei comuni, per una valutazione più attenta delle scelte. Alla Regione, invece, il compito di finanziare un piano di investimenti comunali nelle mitigazioni ambientali: filtri, pannelli fotovoltaici, tutto quanto può ridurre le emissioni complessive e garantire più sicurezza per la salute dei cittadini”.