• https://commons.wikimedia.org/wiki/File%3AValVertova_01a.JPG By Ago76 (Own work) [Public domain], via Wikimedia Commons from Wikimedia Commons

    DERIVAZIONI IDROELETTRICHE: PIZZUL E SCANDELLA (PD), “NUOVE NORME SONO UN FATTO POSITIVO, ORA LA REGIONE SOSTENGA I TERRITORI MONTANI”

    “Per la montagna è sicuramente fatto positivo, che può andare finalmente a vantaggio dei diversi territori. Finora la Regione incassava 35 milioni per le grandi derivazioni e li teneva sostanzialmente per sé. Speriamo che le nuove risorse in arrivo dai canoni aggiuntivi possano davvero sostenere il rilancio del territorio montano, con lo sviluppo agricolo e turistico, la difesa del territorio e la rivalutazione patrimonio forestale. Sarà anche un banco di prova per la Regione, per capire se intende agire in modo centralistico o meno.”

    Lo dichiarano per il Pd il capogruppo Fabio Pizzul e il consigliere regionale Jacopo Scandella in merito alle nuove norme statali che garantiranno il trasferimento della proprietà delle dighe dal demanio alle Regioni e comporteranno l’incasso dei canoni aggiuntivi sulle concessioni scadute e prorogate, in attesa delle gare per la loro riassegnazione.

    Le grandi derivazioni idroelettriche riguardano le province di Bergamo, Brescia, Lecco, Milano, Sondrio e Varese.

    Milano, 7 febbraio 2019