• La Regione aumenti i fondi per i disabili gravi

    La Regione aumenti i fondi per i disabili gravi. Lo chiedono i consiglieri regionali PDi a seguito dell’allarme lanciato da diverse associazioni, dopo i tagli stabiliti da una recente delibera regionale.

    “Le ricadute dei tagli ai  voucher  per i disabili gravi e gravissimi  – spiegano – sono pesantissime. I tagli  a ciascun voucher sono del 40% e riguardano  i minori con disabilità gravi, quali  quelli affetti da sindrome autistica, che frequentano la scuola  e  le persone con demenza che frequentano un centro diurno.   Non è giustificabile che la Regione motivi la scelta  con l’aumento dei destinatari delle risorse.  Il taglio dei voucher nega di fatto la presa in carico  dei beneficiari del sostegno per i quali non è certo sufficiente la frequenza della scuola o di un centro. Per questo, abbiamo chiesto all’assessore alle Politiche sociali  Stefano Bolognini  di intervenire in  audizione, in Commissione Sanità,  per  rendere conto  delle conseguenze del nuovo provvedimento,  evidentemente  elaborato senza tenere  conto  delle tragiche ricadute sulle vite delle persone.  Migliaia di famiglie  si sono trovate dall’oggi al domani prive delle risorse necessarie all’assistenza  quotidiana dei loro cari.   Si tratta di una vera e propria emergenza  che la Regione non può  ignorare. Deve intervenire con proprie risorse per aumentare i fondi per i disabili gravi”.

    Milano, 12 aprile 2019