• La Regione dia risposte ai pendolari, l’interrogazione di PD e Patto Civico

    Comunicato Stampa
    TRENI: SCANDELLA (PD), “LA REGIONE DIA RISPOSTE AI PENDOLARI”

    Interrogazione di Pd e Patto Civico in Regione, sarà discussa martedì

    Il PD, insieme a tutte le opposizioni, ha presentato un’interrogazione a risposta immediata all’assessore Sorte sul nuovo orario ferroviario del quadrante orientale della Lombardia, che interessa Bergamo e provincia. L’interrogazione, a prima firma di Jacopo Scandella e sottoscritta anche dal capogruppo del Patto Civico Roberto Bruni, sarà discussa martedì 8 novembre in Consiglio regionale durante il Question time: l’assessore dovrà rispondere in merito alle azioni che intende mettere in campo “per non penalizzare i collegamenti Milano Bergamo a seguito dell’introduzione dell’Alta Velocità a livello di puntualità e coincidenze, per incrementare il livello dell’offerta e della qualità del materiale rotabile sulla linea Verona – Brescia – Milano e per adeguare le stazioni non interessate dell’alta velocità che versano in molti casi in uno stato di abbandono.”

    “I pendolari bergamaschi – dichiara Scandella – pongono temi a cui la Regione deve dare risposte. Certamente non si può pensare di aumentare le tariffe se prima non si prospetta un miglioramento sostanziale del servizio e soprattutto se i nuovi orari risulteranno penalizzanti per chi usa il treno tutti i giorni e vorrebbe continuare a farlo. Oggi i problemi principali sono quelli del materiale rotabile vecchio e usurato, del sovraffollamento delle carrozze e, in particolare in certi orari, della sicurezza. Per risolverli occorrono investimenti che non possono essere caricati unicamente sulle spalle dei pendolari”.

    Milano, 4 novembre 2016