• Legge sul consumo di suolo, o legge “mangia suolo”?

    Legge mangiasuolo, Scandella (PD): “Sfidiamo la maggioranza su norma transitoria ed incentivi alle riqualificazioni”

     

    “Oggi è iniziato il confronto su un testo che per noi, così come è formulato, è inaccettabile. E’ una legge “mangia suolo”. Sfidiamo la maggioranza su tre punti: il suolo è un bene comune non di un solo comune. Quindi chiediamo che vengano distinte in maniera chiara le aree edificabili dentro il tessuto urbano consolidato da quelle esterne che vanno tutelate fin da subito e non come prevede la norma transitoria solo tra tre anni. Bisogna rinforzare la legge sugli incentivi alle riqualificazioni, sia a livello amministrativo che economico, sui quali l’articolato è debolissimo. Ed infine le definizioni: non c’è chiarezza su cosa si intenda per consumo di suolo, residui e tessuto urbano consolidato”.

    Lo dichiara il consigliere regionale del Pd Jacopo Scandella in merito al progetto di legge regionale sul consumo di suolo in discussione oggi in Consiglio regionale.

    Milano, 11 novembre 2014