• Moschee: referendum non c’è più, la consulta lo ha cassato

    Gruppo consiliare del Partito Democratico in Regione Lombardia

     

    Comunicato Stampa

     

    MOSCHEE, SCANDELLA (PD) RISPONDE A MARONI: REFERENDUM NON C’È PIÙ, LA CONSULTA LO HA CASSATO

     

    “Maroni dimostra ancora una volta di non aver letto la sentenza della Consulta sulla sua legge sui luoghi di culto. Il referendum popolare era previsto nel comma 4 dell’articolo 72, che è stato cassato. Certo, nulla vieta ai comuni di indire comunque delle consultazioni, ma queste non possono incidere su diritti costituzionalmente garantiti come il diritto di culto, che comprende l’avere un luogo in cui pregare. Sul tema ha ragione Beppe Sala, ogni grande città europea, Roma compresa, ha una moschea e i pericoli per la sicurezza non vengono da lì, semmai dagli scantinati dove i predicatori radicali agiscono nell’ombra. Dare ai fedeli islamici un’alternativa legale, dignitosa e ufficiale non è solo civiltà, è anche prevenzione”.

    Lo dichiara il consigliere regionale del Pd Jacopo Scandella in merito alle dichiarazioni del presidente Maroni sulla bocciatura della legge regionale sui luoghi di culto da parte della Corte costituzionale.

    Il testo integrale della sentenza: http://www.pdregionelombardia.it/documenti/Sentenza-Corte-costituzionale-moschee.pdf

    Gli articoli di legge modificati dalla Corte Costituzionale: http://www.pdregionelombardia.it/documenti/Articoli_legge_urbanistica_modificati_legge_antimoschee_consulta.pdf

     

    Milano, 5 aprile 2016