Ampliamento Parco dei Colli di Bergamo: ora tocca a Regione Lombardia

Montagna

“Mi fa molto piacere che si torni a parlare dell’ampliamento del Parco dei Colli di Bergamo e ringrazio tantissimo la nostra deputata Leyla Ciagà che prima da assessore a Bergamo si fece promotrice dell’ampliamento e ora da parlamentare torna giustamente a bussare alla porta di Regione Lombardia” a dichiararlo è il consigliere regionale del Pd Jacopo Scandella che, proprio in seguito alle richieste trasmesse dal Parco, aveva interrogato la giunta lombarda chiedendo i motivi del ritardo e i tempi previsti per l’ampliamento dei confini del parco.

“Avevamo già presentato una interrogazione chiedendo conto dei ritardi e la risposta della giunta era stata molto chiara – fa sapere Scandella riportando testualmente la risposta alla sua interrogazione – ‘i tempi previsti per la conclusione del procedimento dipenderanno dall’iter stabilito che prevede l’approvazione da parte della Giunta regionale del progetto di riorganizzazione e di razionalizzazione dei servizi, la Conferenza programmatica da parte del parco per l’integrazione del Monumento Naturale Valle del Brunone e il successivo intervento legislativo che modificherà i confini del Parco dei Colli di Bergamo’”.

“È ancor più evidente oggi, trascorso un altro anno – conclude Scandella – che all’appello manca solo Regione Lombardia e che non sono più ammissibili ritardi per un intervento importante, atteso dalle amministrazioni comunali ed estremamente utile nell’ambito della tutela e della valorizzazione del patrimonio naturalistico e ambientale della nostra provincia”.

Ultime news

Lombardia