Incidenti sul lavoro: servono risposte immediate dalla politica e dalle istituzioni

Regione

Maggio 6, 2021

“Oggi è accaduta un’altra, tragica morte che ci sconvolge profondamente, ma la politica non può occuparsi delle morti sul lavoro limitandosi a commentarle solo quando accadono le tragedie”. Ad affermarlo è il consigliere regionale del Pd Jacopo Scandella che interviene, esprimendo profondo cordoglio per i famigliari delle vittime degli ultimi, tragici infortuni accaduti a Pagazzano questa mattina e a Busto Arsizio ieri e che hanno causato la morte di due operai.
“Non è accettabile che nel 2021 si muoia ancora di lavoro. Per porre fine a questa tragedia ora è necessario l’impegno di tutti, dai datori di lavoro alle istituzioni – sottolinea Scandella – È evidente che in Regione Lombardia bisogna fare di più, sulle politiche di prevenzione e sulla sicurezza sul lavoro: 185 morti in tre mesi, di cui 22 solo nella nostra regione, sono un dato tragico che richiede delle risposte immediate. Due anni fa, il consiglio regionale approvava all’unanimità un nostro ordine del giorno che chiedeva maggiori controlli, ora non si può indugiare oltre”.
“Bisogna mettere questo tema in cima all’agenda, dedicando, nella riforma della Legge 23 sulla sanità, capitoli interi alla prevenzione e al potenziamento dei controlli. Ma anche più formazione costante per datori di lavori e dipendenti” conclude Scandella.

Milano, 6 maggio 2021

Ultime news