Nella bergamasca ci vogliono più centri vaccinali e più vicini agli anziani

Sanità

Marzo 5, 2021

“La vaccinazione degli over 80 procede a rilento, senza una definizione puntuale e precisa dei tempi e delle somministrazioni, senza coinvolgimento e informazione dei Sindaci che si trovano poi a gestire il malcontento dei propri cittadini”. Il consigliere regionale del Pd Jacopo Scandella interviene a proposito della campagna vaccinale e della programmazione presentata in commissione mercoledì scorso dall’assessore Moratti che “ha dovuto ammettere il fallimento della piattaforma di prenotazione messa a punto da Aria, tanto che è stato necessario siglare un accordo con Poste Italiane. Speriamo che almeno su questo fronte le cose possano migliorare in fretta”.

A preoccupare maggiormente Scandella, però, è la distribuzione dei punti vaccinali che “non è affatto omogenea nei territori: nella sola Valle Camonica, per esempio, sono previsti cinque punti vaccinali, mentre alcune zone della bergamasca sono ancora completamente scoperte” dice il consigliere riferendosi in particolare all’Alto Sebino, all’Isola bergamasca e alla Valle Brembana e sottolinea che “i centri devono essere più numerosi, se vogliamo incentivare anche la popolazione più anziana e più fragile a vaccinarsi. L’obiettivo deve essere un centro a 15 minuti”.

Milano, 5 marzo 2021

Ultime news