Un presidio per San Giovanni Bianco

Sanità

Luglio 20, 2021

GIOVEDÌ 22 LUGLIO ALLE ORE 10,30 PRESIDIO A SAN GIOVANNI BIANCO

SCANDELLA (PD), VIOLI (M5S) E CARRETTA (AZIONE): “CONTINUA LA NOSTRA BATTAGLIA PER IL POTENZIAMENTO DI QUESTO OSPEDALE”

Giovedì 22 luglio, alle ore 10,30 i consiglieri regionali Jacopo Scandella (Pd), Dario Violi (M5S) e Niccolò Carretta (Azione) saranno al mercato di San Giovanni Bianco, dove hanno organizzato un presidio per ribadire quelle che saranno le loro richieste all’assestamento di bilancio di Regione Lombardia che andrà in discussione la prossima settimana in aula consiliare, al Pirellone.

“Torneremo alla carica per il potenziamento dell’ospedale di San Giovanni Bianco che, pur essendo un presidio ospedaliero di base, ha subito negli anni un forte impoverimento, con conseguenti disagi per la popolazione della Val Brembana” spiegano i consiglieri regionali che hanno sottoscritto e condiviso un ordine del giorno che impegna la giunta lombarda al ripristino di tutti i servizi che il Ministero considera obbligatori in un presidio ospedaliero di base e che sarà dettagliatamente illustrato ai cittadini, durante la mobilitazione.

“Dopo l’approvazione di una nostra proposta, durante l’assestamento dello scorso anno, che sensibilizzava la Giunta regionale in un’ottica di rafforzamento dei presidi ospedalieri presenti sui territori montani, garantendo l’immediato potenziamento degli ospedali di Piario e di San Giovanni Bianco, troppo poco è stato fatto – aggiungono i consiglieri – e il mese scorso, durante l’approvazione di una risoluzione a favore dei territori montani, le nostre proposte, questa volta più concrete e specifiche, sono state bocciate”.

“Non ci arrendiamo e, prima della prossima seduta, vogliamo andare direttamente in Valle Brembana, a contatto con le persone che vivono sulla loro pelle la carenza di servizi, per raccogliere le loro testimonianze e raccontare il nostro impegno condiviso come opposizioni bergamasche in Consiglio regionale, a differenza di Fontana e Moratti che non escono dalle stanze milanesi” concludono Scandella, Violi e Carretta.

Milano, 20 luglio 2021

Ultime news