• Report settimana 13 – 17 Marzo 2017

    I Commissione

    Non si è riunita.

     

    II Commissione

    È stata illustrata l’attività del Gruppo di lavoro sul PDL n. 33 (in tema di promozione della cittadinanza umanitaria attiva nel governo della cosa pubblica) abbinato al PDL n. 4 (volto alla promozione della partecipazione popolare all’elaborazione delle politiche regionali) ed è stata effettuata una prima illustrazione del PDL n. 032 (di modifica alla l.r. n. 1/71, riguardante l’iniziativa popolare per la formazione di leggi regionali). La commissione ha deciso di non abbinare i tre pdl ma di procedere su binari differenti. Pertanto mercoledì prossimo si terranno le audizioni in merito ai Pdl 33 e 4 ed entro venerdì si potranno presentare gli emendamenti. Rinviata invece la discussione della “Ratifica dell’intesa tra la Regione Lombardia e la Regione Piemonte per le procedure di approvazione e modifica dello statuto, per la vigilanza e per l’esercizio dei poteri sostitutivi regionali sull’associazione irrigazione est sesia, consorzio di irrigazione e bonifica con sede a Novara”.

     

    III Commissione

    Lunedì. Incontro presso la Fondazione Richiedei di Gussago (BS), in merito alle problematiche economiche, finanziarie e occupazionali della struttura. Con l’entrata in vigore della riforma sanitaria, la Fondazione vedrà il trasferimento dei due reparti di Geriatria e Riabilitazione cardiologica, di proprietà degli Spedali Civili, a Gardone Val Trompia e Montichiari. Ricadute del processo: la perdita di 50 posti letto e minori entrate per due milioni di euro. Mercoledì. In vista dell’approvazione del Piano Regionale di Prevenzione sono stati auditi: Società Nazionale Operatori della Prevenzione (SNOP); Società Italiana di Igiene Medicina preventiva e sanità pubblica (SITI); Unione Nazionale Personale Ispettivo Sanitario d’Italia; (UNPISI); Società Italiana Medicina del Lavoro sez. Lombarda (SiMLii); Associazione Nazionale Assistenti Sanitari (AsNAS); Responsabile Dipartimento Materno infantile San Matteo; Direttore Pediatria Policlinico San Matteo; Direttore Malattie Infettive Policlinico San Matteo; Dott. Vicini, Medico Specialista in urologia; Direttore di Medicina Generale ed Ecografia Interventistica Policlinico San Matteo; Direttore Chirurgia Generale Ospedale Asilo Vittoria di Mortara. Ciascuna delle realtà audite ha segnalato integrazioni e criticità in merito ai tredici programmi in cui si declina il Piano: 1. Reti per la Promozione della Salute negli ambienti di lavoro; 2. Scuole che Promuovono Salute; 3. Promozione della salute del bambino e della mamma nel percorso nascita; 4. Promozione di stili di vita favorevoli alla salute nelle comunità; 5. Screening oncologici; 6. Prevenzione della Cronicità; 7. Rete regionale per la prevenzione delle dipendenze; 8. Prevenzione, sorveglianza e controllo malattie infettive; 9. Tutela della salute e sicurezza del lavoratore; 10. Integrazione Salute e Ambiente; 11. Piano dei controlli sulle sostanze chimiche; 12. Prevenzione e controllo rischio amianto; 13. Sicurezza alimentare per la tutela del consumatore e sanità pubblica veterinaria. Prossima settimana è prevista l’approvazione del documento in commissione, successivamente il Piano passerà al vaglio dell’Aula.

     

    IV Commissione

    Audizione trasporti eccezionali. Abbiamo audito le associazioni di categoria, gli Enti e le OO.SS in merito alle difficoltà riscontrate in queste ultime settimane nelle procedure di rilascio delle autorizzazioni per i trasporti eccezionali che hanno subito un forte rallentamento in seguito al crollo del cavalcavia sulla SS 36 ad Annone Brianza dello scorso 28 ottobre e non ultimo a quello della scorsa settimana sulla A14 nei pressi di Ancona. Premesso che la sicurezza delle infrastrutture e dei cittadini viene prima di tutto, è innegabile che tale paralisi stia danneggiando pesantemente il sistema delle imprese lombarde, in particolare quello lecchese-brianzolo. Come Commissione ci siamo impegnati su tre aspetti: Convocare un tavolo regionale con tutti i Presidenti di Provincia al fine di addivenire ad un’unica procedura di concessione delle autorizzazioni, sblocco immediato per il trasporto eccezionale che superi determinati limiti dimensionali ed infine la realizzazione di una mappatura dei corridoi di collegamento stradale.

    Audizione Telecity. Abbiamo audito le parti sociali e la proprietà in merito alla situazione di crisi di Telecity – Tele7gold che ha avviato una procedura di licenziamento collettivo per 69 persone di cui una trentina in Lombardia. Trattasi di un prolungato momento di difficoltà legato in primis al passaggio al digitale terrestre che ha incrementato il numero di canali a disposizione,in secondo luogo al calo della raccolta pubblicitaria in seguito alla crisi economica. Come Pd abbiamo chiesto che si tenga presto una riunione di commissione anche alla presenza del Corecom per valutare la situazione di tutta l’emittenza locale. Sul caso specifico di Telecity, invece, abbiamo chiesto di rinnovare l’audizione dopo l’incontro che si terrà a breve tra la proprietà e i rappresentanti dei lavoratori.

     

    V Commissione

    Si è svolta un’audizione in merito all’adozione dei regolamenti previsti dalla LR 16/2016 con l’Assessore regionale alla Casa. L’Assessore Sala ha motivato il ritardo attuale nella complessità delle modifiche informatiche e della assunzione delle informazioni necessarie all’implementazione delle banche dati esistenti assicurando una piena e tempestiva informazione al Consiglio sui prossimi passaggi istituzionali.. Il consigliere Rosati (PD) che ha richiesto l’incontro, ha ricordato come già al tempo dell’approvazione della 16/2016 fossero noti i problemi e che il PD chiese di approvare i regolamenti all’interno del percorso della legge invece che demandarli alla Giunta. Il percorso di confronto è sicuramente utile ma i tempi appaiono lontani dalle previsioni di legge e difficilmente traguardabili entro il perimetro delineato dalla normativa vigente.

     

    VI Commissione

    Al primo punto dell’ordine del giorno vi era la presentazione da parte del relatore Fossati del PDL sulla partecipazione che solo ieri, in Seconda Commissione, ha avuto un’improvvisa accelerazione con la volontà granitica di portarlo in aula consiliare l’11 aprile. Il Presidente Marsico, ancora una volta, ha ricordato che un odg e una mozione del Consiglio Regionale avevano indicato nella VI commissione la costituzione di un Tavolo di Lavoro per approntare un testo di legge; scriverà al Presidente Cattaneo rivendicando il ruolo della commissione nella stesura del PDL. La parola è poi passata al relatore Fossati che, in modo imprevisto, ha abbandonato l’atteggiamento di chiusura e di accelerazione del percorso per l’approvazione del PDL, comunicando la possibilità che il PDL non venga discusso in tempi brevi (entro quindi l’11 aprile). In ogni caso verranno predisposte le audizioni (richieste in seconda: il Garante della Toscana, Anci, Fondazione Romagnosi di Pavia) ed è stata comunque confermata la data del 27 marzo come scadenza per la presentazione degli emendamenti al progetto di legge. Infine, si è discussa la PDA 50 “Piano cave di Pavia”; il relatore ha chiesto il rinvio della votazione anche perché il PD, tramite il consigliere Villani, ha presentato un emendamento che sopprime l’ATE a96 di Torrazza Coste.

     

    VII Commissione

    Non si è riunita.

     

    VIII Commissione

    Sono stati trattati il PAR n. 129 (afferente la Consulta regionale per la promozione del diritto al cibo, ai sensi della l.r. n. 34/2015), la pronuncia del parere verrà fatta nella prossima seduta. Il tema afferisce alla composizione della consulta sul diritto al cibo e la sua composizione. Successivamente si sono discussi i P.d.L. abbinati nn. 318 e 315 (in tema di gestione faunistico-venatoria del cinghiale). Il relatore ha proposto la fusione dei due PDL in un testo unico uscito dal gruppo di lavoro appositamente formato. Dalla prossima seduta inizierà l’esame degli articoli del progetto di legge.

     

     

    COMMISSIONI SPECIALI

     

    Rapporti tra Lombardia, Confederazione elvetica e Province autonome

    Non si è riunita.

     

    Situazione carceraria in Lombardia

    Non si è riunita.

     

    Antimafia

    Non si è riunita.

     

    Riordino autonomie

    Non si è riunita.