• Report settimana 16 – 20 Maggio 2016

    I Commissione

    Nella seduta è stata illustrata dal relatore, il vice-presidente Cecchetti, la PDA n. 40 “Rendiconto del Consiglio regionale anno 2015”. A supporto del relatore sono intervenuti anche i dirigenti della struttura per una più puntuale precisazione tecnica. Tale PDA è accompagnata dalla relazione dei revisori dei conti che hanno espresso un giudizio positivo sul bilancio consiliare, non facendo emergere alcuna osservazione di rilevanza. Al termine dell’illustrazione la commissione ha votato positivamente; il nostro gruppo ha espresso parere favorevole. Alla presenza dell’assessore Garavaglia e del DG Zanelli si è svolta l’audizione sull’attività 2015 di Arca. Sono stati presentati i dati relativi alle gare e alla gestione della piattaforma Sintel (e-procurement per le amministrazioni pubbliche) dell’anno 2015.

     

    II Commissione

    Si è riunito il Gruppo di lavoro sul PDL n. 280 “Disciplina dell’attività di relazioni istituzionali per la rappresentanza di interessi” abbinato al PDL n. 289 “Disciplina per la trasparenza dell’attività di rappresentanza di interessi nei processi decisionali pubblici”. Durante la riunione si sono affrontati alcuni punti critici già all’attenzione delle commissioni ma che necessitavano di una maggior approfondimento in vista della redazione di un testo finale. Il quadro entro cui si punta però a inquadrare la normativa regionale è quello di una possibile semplificazione dell’articolato sulla falsariga del testo uscito dalla Giunta del Regolamento della Camera. Si conviene poi di approfondire ulteriormente la materia invitando alcune figure esterne di ambito universitario. Rimane comunque ancora da sondare, a mio avviso, la reale volontà dei gruppi di maggioranza di arrivare a votare un testo normativo sui portatori di interesse.

     

    III Commissione

    Con la richiesta di invio delle osservazioni a quanto definito dalla Giunta, si è aperta l’istruttoria del “Regolamento di funzionamento della Conferenza dei Sindaci”. Come previsto della l.r. 23/2015, la commissione è chiamata ad esprimere il proprio parere. A seguire l’esame del pdl228bis; nonostante le riserve espresse dai tecnici della Direzione Generale in merito alla presenza all’interno di una legge quadro di un capo dedicato ad una singola patologia (posizione condivisa dai consiglieri PD) si è deciso di mantenere il capitolo relativo all’autismo nell’ambito della legge di riforma sociosanitaria ed è stata distribuita ai commissari l’ultima versione formulata dal relatore (Santisi). I termini per la presentazione degli emendamenti, sia su questa parte del pdl sia sul titolo riservato alla sanità pubblica veterinaria, sono fissati per la mattina di lunedì 23 maggio. Nella prossima seduta di commissione si voterà il provvedimento nella sua globalità (Titoli III e VII).

     

    IV Commissione

    Audizione Konig Molteno (LC). Abbiamo audito in Commissione le Organizzazioni sindacali, i rappresentanti degli Enti Locali interessati e l’amministratore delegato della società in merito alla situazione occupazionale della azienda produttrice di catene da neve Konig. A causa dell’alto costo del personale e dell’energia elettrica e della necessità di concentrare la produzione presso la casa madre, la nuova società austriaca che è subentrata solo lo scorso ottobre alla Thule ha deciso di delocalizzare la produzione destinando il sito di Molteno alla sola attività logistica. Tale operazione, annunciata alle maestranze lo scorso 29 aprile, comporterà la perdita del posto di lavoro per 101 persone su un totale di 127. Come Commissione ci siamo impegnati ad attivare, tramite l’assessore alle attività produttive, un tavolo presso il MISE e a presentare una mozione a sostegno della permanenza della attività in loco – anche attraverso il ricorso alle misure messa a disposizione da parte di Regione Lombardia – durante la prima prossima seduta di Consiglio regionale

    Proposta di Risoluzione ENI/Versalis. La Commissione ha accolto i due emendamenti del movimento 5 stelle alla nostra proposta di risoluzione relativa alla situazione aziendale ed occupazionale di Eni/Versalis ed ha licenziato all’unanimità il testo che prevede tra gli impegni alla Giunta: l’istituzione di un tavolo regionale per la chimica e l’energia e di un tavolo di coordinamento interregionale del così detto “quadrilatero padano”, a chiedere al Governo di valutare il coinvolgimento del Fondo Strategico Nazionale e intervenire nei confronti del MISE affinchè verifichi le condizioni di permanenza in Versallis da parte di ENI ed in subordine la vendita delle quote azionarie ad un partner industriale affidabile.

    PAR 94. Il relatore ha presentato i contenuti della richiesta di parere relativa al regolamento regionale per la definizione dei servizi degli standard qualitativi e delle dotazioni minime obbligatorie degli ostelli per la gioventù, delle case ed appartamenti per vacanze, delle foresterie lombarde, delle locande e dei B&B e dei requisiti strutturali ed igenico sanitari dei rifugi alpini ed escursionistici. Come PD abbiamo richiesto un ulteriore approfondimento coinvolgendo anche le associazioni di categoria.

    PLP 17. Il progetto di legge al parlamento verte sulla modifica della Direttiva Bolkestein, in particolare in merito alla esclusione delle attività artigianali, di commercio al dettaglio e di rivendita giornali esercitate su aree pubbliche. Come PD prima di avallare questa strada abbiamo richiesto al servizio giuridico di avere un riscontro delle modalità di recepimento della direttiva in questione da parte degli stati membri più importanti: Germania, Francia e Spagna.

     

    V Commissione

    Lunedì. Si è riunito il Tavolo tecnico sul PDL n. 0273 e abbinati (in materia di servizi abitativi). Giovedì. Si è nuovamente riunito il Tavolo tecnico sul PDL n. 0273 e abbinati. Nel corso della successiva seduta, la Commissione ha licenziato all’unanimità la proposta di risoluzione volta alla riqualificazione del Villaggio di Crespi d’Adda – BG.

     

    VI Commissione

    Si è svolto il sopralluogo all’asta del fiume Olona in ordine alle relative problematiche ambientali.

     

    VII Commissione

    Sul progetto di legge di riordino in materia di cultura, si è iniziato iter delle audizioni dei soggetti interessati. Nella seduta di commissione hanno preso parola gli enti locali e le istituzioni, fra cui il rappresentante di Upl, dell’Associazione nazionale comuni italiani, di Unioncamere Lombardia e dei sindacati. Sono intervenuti anche i direttivi di ANAI e dell’Associazione italiana biblioteche.

     

    VIII Commissione

    Si è discusso in merito alla relazione finale della missione valutativa del CPCV su “Esiti degli incentivi per l’insediamento di giovani agricoltori”. E’ stata poi approvata all’unanimità la proposta di risoluzione avente ad oggetto “Sviluppo e sostegno alla montagna”.

     

     

    COMMISSIONI SPECIALI

     

    Antimafia

    La seduta è servita a definire più dettagliatamente il lavoro della Commissione e a capire il lavoro dell’Ufficio Scolastico regionale sui progetti di legalità. Soprattutto in merito a quest’ultimo tema si è cercato di capire se vi sia, nell’ambito dei progetti in campo con la Direzione Generale Sicurezza, la volontà di intraprendere un percorso metodologico che arrivi ad una proposta educativa in cui siano riconoscibili alcuni connotati istituzionali, come ad esempio la capacità di mettere al centro anche il ruolo dello Stato nella lotta alle mafie ed alla criminalità organizzata. A tale proposito è risultata utile la relazione della rappresentante dell’USR sullo stato di attuazione dei progetti di educazione alla legalità (1° e 2° bando). Si è quindi ragionato sulle proposte di armonizzazione dei lavori della Commissione con i lavori della Giunta regionale, anche in relazione al fatto che vengono intraprese azioni indipendenti e senza un confronto sulla loro duplicazione o meno, che rischia di rendere meno incisiva e credibile l’azione complessiva. Infine due comunicazioni. Il primo sulla costituzione del Comitato Tecnico scientifico previsto dall’art.14 della legge regionale 17/2015 che definisce gli Interventi regionali per la prevenzione e il contrasto della criminalità organizzata e per la promozione della cultura della legalità. Il secondo sull’iniziativa che si terrà il 1° giugno di presentazione dei lavori sui beni confiscati alle mafie  a Bergamo e a Brescia.

     

    Situazione carceraria in Lombardia

    Non si è riunita.

     

    Rapporti tra Lombardia, Confederazione elvetica e Province autonome

    Non si è riunita.

     

    Riordino autonomie

    Non si è riunita.