• Report settimana 16 – 20 Ottobre 2017

    I Commissione

    Nella seduta si sono votate le norme finanziarie del PDL n. 362 “Disposizioni per la tutela delle persone sottoposte a provvedimento dell’autorità giudiziaria” e del PDL n. 364 “Interventi regionali di aiuto e assistenza alle vittime”. Per il PDL n. 362 il nostro gruppo, in coerenza con quanto sostenuto in commissione III,  si è espresso con un voto di astensione. Per quanto riguarda il PDL n. 364 il voto è stato favorevole.

     

    II Commissione

    Non si è riunita.

     

    III Commissione

    Non si è riunita.

     

    IV Commissione

    Non si è riunita.

     

    V Commissione

    Non si è riunita.

     

    VI Commissione

    Non si è riunita.

     

    VII Commissione

    Non si è riunita.

     

    VIII Commissione

    Non si è riunita.

     

    COMMISSIONI SPECIALI

     

    Antimafia

    Durante la seduta di questa settimana sono state fatte alcune comunicazioni su iniziative in corso prima di passare all’audizione/incontro con i rappresentanti degli Amministratori Giudiziari (AG) che si occupano dei Beni confiscati alle mafie. La prossima settimana si terranno gli Stati Generali dell’Educazione alla Legalità in concomitanza con il Consiglio regionale. Verrà inviata una lettera da parte della Commissione alla Giunta per sottolineare la costante disattenzione agli impegni istituzionali  nell’organizzazione delle manifestazioni regionali. Il prossimo 20 novembre ci sarà la presentazione della relazione annuale di Avviso Pubblico sugli amministratori sotto tiro. Si terrà un incontro del “Ponte Milano Calabria” (che nelle intenzioni si vorrebbe far diventare “Milano, Lombardia, Calabria”) con esperti di contrasto alle mafie calabresi che porteranno le loro esperienze e riflessioni per il contrasto alle mafie in Lombardia. Nelle prossime settimane si organizzerà anche un incontro di approfondimento della Piattaforma Informatica sui Pubblici appalti e una presentazione del software. Nel corso della prossima commissione poi si discuterà della Risoluzione sul Caporalato del Gruppo Movimento 5stelle. Va poi promosso un incontro che faccia il punto sulla situazione degli incendi di rifiuti avvenuti negli ultimi mesi in Lombardia e un incontro con il sostituto Procuratore Raimondi che già ha avuto un’audizione con la Commissione parlamentare antimafia). Va infine sistemata la sezione della Commissione all’interno del nuovo sito del Consiglio regionale. L’incontro con i rappresentanti degli AG è invece servito a sottolineare le criticità del percorso di affidamento dei beni confiscati sia per la parte dei beni immobili che per la parte delle imprese. La Lombardia è la 3^ regione italiana per sequestro di imprese attive e questo comporta un impatto sociale notevole. Sono infatti 2530 le imprese sequestrate di cui 1502 attive. La difficoltà del percorso di affidamento è data soprattutto da una scarsa conoscenza dei passaggi necessari. Manca in questo percorso una adeguata formazione dei rappresentanti amministrativi se non degli amministratori stessi. Se pensiamo che il passaggio da bene sequestrato a bene confiscato comporta sentenze, regolazione delle pendenze, sistemazione della situazione urbanistica dei beni (spesso ci si trova di fronte ad abusi), manutenzione delle attività di impresa con le relative ricadute occupazionali e sociali, definizione dei progetti di riutilizzo, valutazione dei soggetti a cui vengono trasferiti i beni … insomma una serie di operazioni che abbisognano di un sistema di competenze adeguato alla sfida. Il tutto irrobustito da una informazione reciproca tra tutti i soggetti che entrano nel percorso. Sul versante delle imprese si ritiene che le rappresentanze imprenditoriali di per sé non riescano a dare un contributo effettivo se non tarate sulla dimensione tipologica delle imprese confiscate: piccole imprese di commercializzazione e imprese edili. Lì, attraverso specifiche strutture di categoria, vanno individuati gli interlocutori adeguati.

     

    Situazione carceraria in Lombardia

    Non si è riunita.

     

    Rapporti tra Lombardia, Confederazione elvetica e Province autonome

    Non si è riunita.

     

    Riordino autonomie

    Non si è riunita.