• Report settimana 17 – 21 Luglio 2017

    I Commissione

    Non si è riunita.

     

    II Commissione

    Non si è riunita.

     

    III Commissione

    Lunedì. Audizioni con Sindaci dell’Abbiatense e Associazione Diritti del Malato in merito alla chiusura notturna del Pronto Soccorso dell’ospedale. Ribadita la contrarietà al provvedimento, che rischia di portare ad un depotenziamento generale della struttura sanitaria. Come evidenziato dal consigliere Borghetti, se il Pronto Soccorso alternativo di Magenta è perennemente intasato e se per una visita oculistica ad Abbiategrasso bisogna attendere 15 mesi, è necessario riconsiderare l’importanza del bacino d’utenza del presidio e del suo Pronto Soccorso, prestando attenzione alla sicurezza e alle prescrizioni del DM70. Al termine dell’incontro è stata calendarizzata un’audizione con la direzione generale del “Cantù” che sarà preceduta da una visita della Commissione all’ospedale di Abbiategrasso. Mercoledì. Audizioni con i Rettori delle Università, i vertici di ANAAO Lombardia e della Consulta Professioni Sanitarie, i DG di Besta, Istituto Tumori, Policlinico San Matteo, Policlinico Milano e i DG delle ASST Santi Paolo e Carlo, Spedali Civili Brescia, Papa Giovanni XXIII Bergamo, Sette Laghi Varese, Monza, Fatebenefratelli Sacco in merito alla revisione dei rapporti fra Regione e Università/altri Istituti di formazione (pdl 228 quater)

    Rinviata la prevista seduta dedicata alla mozione 761 Riduzione dei medici di medicina generale.

     

    IV Commissione

    PAR 136 “Regolamento attività dei centri massaggi”. La Commissione ha espresso parere positivo, con nostra astensione, al regolamento recante i requisiti igenico sanitari e di sicurezza per lo svolgimento dell’attività dei centri massaggio di esclusivo benessere. Sono state accettate le nostre due proposte di prevedere sei mesi, non tre come in origine, per la messa in regola di quelle strutture già esistenti che con il nuovo regolamento non lo sono e di fissare un successivo approfondimento con l’assessorato sulla nuova figura del “centro massaggio di esclusivo benessere”. Così come strutturata non fa altro che creare una sovrapposizione tra centri che effettuano attività di massaggio non meglio identificate e centri estetici veri e propri, ledendone la dignità processionale. PAR 139 “Criteri per l’emanazione del bando per l’innovazione e promozione del sistema fieristico lombardo 2018”. E’ stato approvato il parere relativo ai criterio del bando rivolto a sostenere la competitività del sistema fieristico lombardo, incentivando la cooperazione e l’aggregazione tra operatori, e promuovendo l’innovazione e la promozione delle manifestazioni, la digitalizzazione dei servizi e la crescita del capitale umano. Come Gruppo ci siamo astenuti in quanto non condividiamo quel che resta delle politiche di internazionalizzazione dopo gli ingenti e continui tagli effettuati negli ultimi anni dalla Regione. PAR 142 “Programma delle iniziative per il commercio equo solidale da realizzare nel biennio 2017/18”. E’ stato approvato anche con il nostro parere favorevole il programma delle iniziative nel campo dell’equo solidale per il prossimo biennio. In continuità con le positive politiche messe in atto dalla Regione negli ultimi due anni, prevede uno stanziamento di 390 mila euro ed individua in Unioncamere Lombardia il soggetto gestore dell’iniziativa. Tra le nostre richieste aggiuntive vi è anche quella di insistere su una comunicazione diffusa in modo da favorire l’intero settore e, dunque, anche le piccole realtà che spesso non riescono ad accedere ai bandi oltre che istituire la giornata regionale dell’equo solidale. Audizione PANEM Muggiò (MB). Abbiamo audito in Commissione le OO.SS., il Sindaco di Muggiò ed il Vice Presidente della Provincia di Monza Brianza in merito alla situazione occupazionale della Panem di Muggiò. La società, un tempo di proprietà del gruppo facente capo alla famiglia Novelli, è stata da qualche tempo acquisita dal Gruppo I Greco, gruppo calabrese che ne ha annunciato l’immediata ristrutturazione, annunciando l’esubero di 98 lavoratori coinvolti nella cassa integrazione. Come Gruppo del Partito Democratico abbiamo individuato due diversi piani sui quali lavorare: quello della prospettiva industriale che necessita di tempo perché occorre capire se l’azienda riuscirà a uscire dalle vicende giudiziarie nelle quali è coinvolta, e quello più urgente inerente la partita salariale su cui abbiamo chiesto alla Commissione di intervenire con una lettera che costituisca un atto di indirizzo volto ad ottenere almeno l’anticipazione salariale della cassa.

     

    V Commissione

    Lunedì. Si sono svolte le ultime audizioni relative al PAR 140 “Proposta di Regolamento regionale. Disciplina della programmazione dell’offerta abitativa pubblica e sociale e dell’accesso e permanenza nei servizi abitativi pubblici in attuazione di quanto disposto dall’art. 23 della l.r. n. 16/2016 ‘Disciplina regionale dei servizi abitativi’”. Sono stati auditi il presidente di Federcasa Isacchini e i Presidenti delle ALER che hanno ritenuto utile partecipare alle audizioni e che hanno sottolineato la positività dell’impianto regolatorio pur con  alcuni dubbi sul gravame burocratico a loro imputato. Successivamente è stata illustrata la piattaforma informatica, lato utente, che è alla base della legge 16/2016 e che prevede a breve la partenza della fase sperimentale. Giovedì – Seduta: in apertura dei lavori l’Assessore Sorte ha risposto a quattro atti ispettivi. La prima ITR, presentata dal consigliere Straniero (PD), riguardava i malfunzionamenti dei passaggi a livello sulla linea Colico-Chiavenna e in generale su tutte le linee ferroviarie regionali. La risposta di Sorte non ha pienamente soddisfatto l’interrogante che ha ricordato come i dettagli apparsi sulla stampa fossero differenti dalla ricostruzione fatta in Commissione e che non sono stati prodotti i dati sui malfunzionamenti dei passaggi a livello. Nella seguente ITL con proponente il consigliere Gaffuri (PD) si chiedevano informazioni circa la sicurezza della linea Milano – Chiasso. La risposta di Sorte non ha pienamente soddisfatto Gaffuri per la vaghezza degli impegni assunti. A seguire le due ITR presentate da M5S sulla situazione societaria di Trenord e sulle procedure di assunzione della stessa sono state oggetto di una risposta evasiva. A seguire si è tornati ad affrontare il PAR 40 con i consiglieri che hanno formulato quesiti sul testo alla direzione Casa. In particolare il consigliere Borghetti (PD) ha chiesto chiarimenti sull’attribuzione degli alloggi in caso di non assegnazione del sistema informatico causa la mancata correlazione con le domande presentate ed ha poi sottolineato alcune criticità del testo riservandosi poi di presentare per la prossima seduta richieste scritte di modifica di alcune parti del PAR 40.

     

    VI Commissione

    Audizioni. La prima con la Provincia di Pavia e la società A2A Ambiente sulle criticità ambientali connesse all’autorizzazione alla costruzione di un impianto per la produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili nel comune di Corteolona e Genzone. A seguire l’audizione con l’Associazione Amici dell’Olona in merito alle problematiche del fiume.

     

    VII Commissione

    E’ stato espresso il parere al documento che individua “criteri e modalità per l’assegnazione della dote sport 2017“. Sono state presentante numerose osservazioni relative sia ai limiti di ISEE, sia ai destinatari, sia alla quota destinata alle persone con disabilità. Il PD ha votato contro poiché è stato inserito nelle raccomandazioni il criterio della cittadinanza italiana, discriminando i bambini e i ragazzi stranieri. Le risorse per questa misura, infatti, sono irrisorie e per far fronte alle numerose domande la maggioranza riformulato la proposta, inserendo “anche tutti i cittadini stranieri in regola, ma mantenendo un 50% di quote della dote testualmente destinato ‘a famiglie che abbiano la cittadinanza italiana o di uno Stato dell’Unione europea’. Si è poi proseguito con il regolamento per la promozione e lo sviluppo dello sport e delle professioni sportive inerenti alla montagna. Votato all’unanimità il parere è stato integrato con osservazioni che il Pd aveva presentato nella precedente seduta.

     

    VIII Commissione

    Nel corso della seduta, la ITL n. 6018 (concernente il consorzio di bonifica Dunas relativamente alla richiesta di sospensione della DGR di approvazione con stralcio del Piano di classificazione degli immobili del Consorzio di bonifica Dugali, Naviglio, Adda Serio) è stata svolta alla presenza dell’Assessore al Territorio, urbanistica e difesa del suolo, V. Beccalossi. Sempre durante la medesima seduta si è svolto l’incontro con l’Assessore Beccalossi, per quanto di competenza, in merito alla crisi idrica in Lombardia e all’attività del Tavolo tecnico per la gestione dell’emergenza idrica. È infine seguita l’audizione con vari soggetti sul PDL n. 0136 (afferente disposizioni in materia di agricoltura sociale).

     

    COMMISSIONI SPECIALI

     

    Antimafia

    La seduta di Commissione ha riguardato esclusivamente la trattazione della ITR N. 2967 “Sviluppo della sperimentazione in merito all’applicazione delle “Linee guida trasparenza e tracciabilità della fase esecutiva dei contratti pubblici di lavori, servizi e forniture” presentata dal Gruppo 5stelle. Era presente l’Assessore all’Economia, Crescita e Semplificazione Massimo Garavaglia che ha risposto ai quesiti dell’interrogazione, ovvero: lo stato di attuazione della sperimentazione delle due gare di appalto di Infrastrutture Lombarde che tengano conto delle Delibere sulla Trasparenza e la Tracciabilità; quali le gare per cui si è avviata la sperimentazione e quali sono stati i costi per Regione Lombardia. L’assessore e il dirigente della Giunta hanno riferito di tutte le fasi di sperimentazione e hanno chiarito che i ritardi registrati sono da addebitarsi all’entrata in vigore del Nuovo Codice degli Appalti. Per quanto riguarda i costi (da riferire unicamente alla predisposizione di un sistema informativa dialogante utile a tutti gli attori del percorso di tracciabilità) sono pari a 49.000 euro per Regione Lombardia. Nella giornata successiva, il 19 luglio, si è invece tenuta la Commemorazione delle vittime della strage di Via D’Amelio, in occasione del XXV anniversario Nell’occasione il Prof. Nando Dalla Chiesa ha risposto ad alcune domande sul suo libro “Una strage semplice”. Alla manifestazione era anche presente Don Virginio Colmegna.

     

    Situazione carceraria in Lombardia

    Non si è riunita.

     

    Rapporti tra Lombardia, Confederazione elvetica e Province autonome

    Non si è riunita.

     

    Riordino autonomie

    Non si è riunita.