• Report settimana 20 – 24 Aprile 2015

     

    I Commissione

    Si è svolta l’audizione con l’assessore Garavaglia che ha illustrato la situazione degli enti e delle società partecipate dalla regione. Tale illustrazione è propedeutica per la commissione, in vista del gruppo di lavoro appositamente dedicato  all’approfondimento del sistema delle partecipate regionali.

     

    II Commissione

    Al gruppo di lavoro sul tema bandiera e fascia erano presenti solo due consiglieri (Romeo e Galli). Hanno convenuto di rinviare e, nel frattempo, Galli invierà una mail ai gruppi per avere i nominativi dei partecipanti.

     

    III Commissione

    Votato all’unanimità il par. 66 “Definizione della nuova unità d’offerta sociosanitaria residenziale a bassa intensità assistenziale per la cronicità nell’area delle dipendenze. Individuazione dei requisiti specifici di esercizio e di accreditamento”. La scelta di voto favorevole da parte dei commissari PD è stata dettata dal fatto che il relatore Saggese ha recepito gran parte delle nostro osservazioni e, nello specifico: valutare per l’accesso alle nuove Unità di Offerta una periodo più lungo di trattamento precedente in comunità e/o ambulatorio; definire che l’eventuale ripetizione del “programma” debba essere finalizzata al raggiungimento dell’autonomia del soggetto in cura. Una riflessione è stata fatta anche sulla necessità di garantire alle strutture una quota di remunerazione giornaliera congrua e omnicomprensiva così che nulla debba essere richiesto alle famiglie o ai comuni. La possibilità per queste nuove UdO di trattare anche le nuove dipendenze è stata invece solo enunciata nelle premesse (non sarebbe possibile prevedere una permanenza residenziale per coloro che hanno queste patologie perché non ricomprese nei LEA). I rappresentanti del PD hanno poi sottolineato come sia necessario garantire la presenza di operatori sanitari per le eventuali somministrazioni di terapie farmacologiche.

    Sconvocate la seduta dedicata alla trattazione delle interrogazioni e l’audizione con la Fondazione Maugeri in merito al piano di ristrutturazione aziendale e all’esposizione debitoria.

     

    IV Commissione

    Pdl Riforma del Turismo. E’ stata presentata la tavola comparata integrata con le osservazioni dei soggetti auditi. A partire dalla prossima seduta inizieremo ad entrare nel merito dell’articolato.

    PDA 27 – Sistema diffusione stampa quotidiana e periodica. Abbiamo audito l’ANCI e l’”Editoriale Service srl” società distributrice che consegna i giornali ed i periodici nelle province di Milano e Como. Entrambi i soggetti hanno sottolineato come il prodotto “giornale” non si possa considerare alla stregua di qualsiasi altro oggetto commerciale in quanto riveste l’importante peculiarità di pubblico servizio di informazione e libertà di stampa: di conseguenza appare poco opportuno sottoporre l’apertura di nuove edicole a semplice SCIA, meglio mantenere l’attuale sistema di autorizzazione amministrativa in linea con i piani di individuazione comunale. L’Editoriale Service srl ha poi avanzato la richiesta di prevedere dei bandi regionali ad hoc che vadano nella direzione di incentivare l’informatizzazione e la digitalizzazione delle procedure di consegna/reso dei giornali e dei periodici.

     

    V Commissione

    La Commissione ha dapprima nominato il relatore per il PDL N. 223 “Riforma del sistema delle autonomie della regione in attuazione della legge 7/04/2014, n. 56 (Disposizioni sulle città metropolitane, sulle province, sulle unioni e fusioni di comuni)”. Di seguito il consigliere Alloni, quale relatore del provvedimento, ha illustrato il PAR N. 62 “Regolamento regionale circolazione nautica sui navigli lombardi e sulle idrovie collegate”. Si tratta di un atto condiviso con i territori e i portatori di interesse che andrà ad innestarsi sui prossimi provvedimenti di Giunta che ridistribuiranno le competenze in tale materia. La consigliera Nanni M5S ha chiesto la dilazione del voto per acquisire altri pareri ma il Presidente Sala ha deciso per il voto ed il Par è stato approvato. L’argomento più spinoso all’odg cioè il PDL N. 187 “Disposizioni per la razionalizzazione dell’utilizzo delle nuove tecnologie al fine di agevolare l’incontro tra domanda e offerta di servizi di trasporto pubblico locale non di linea. modifiche alla legge regionale 4 Aprile 2012” è stato stralciato a causa del fatto che Fi e NCD hanno valutato preferibile affrontare un supplemento di istruzione prima di andare in aula, non condividendo l’attuale impostazione e così è stato costituito un gruppo di lavoro che si riunirà nelle prossime settimane per approfondire la tematica. Per finire, la consigliera Carcano M5S ha illustrato la proposta di risoluzione concernente il progetto definitivo del potenziamento della linea ferroviaria Rho-Arona, tratta Rho-Gallarate, quadruplicamento Rho-Parabiago e raccordo Y. Si tratta di un documento che verrà forse discusso nelle prossime sedute e che verte sul ritiro di una DGR che esprimeva parere positivo alla realizzazione dell’opera. Il DG dell’Assessorato alle Infrastrutture è intervenuto ribadendo la posizione della Giunta che ha deciso di schierarsi per la realizzazione dell’opera anche in opposizione al parere del Consiglio dei Lavori Pubblici.

     

    VI Commissione

    Si è tenuta l’audizione in merito all’autorizzazione allo scarico alla Società “PERSTORP” di Castellanza, con gli Enti competenti e le società interessate. Si è poi svolta l’audizione in ordine alle criticità relative al sistema di gestione delle acque reflue a servizio dei Comuni del bacino del Garda, con la comunità del Garda e le società interessate. Ha avuto luogo infine l’audizione in merito alla riqualificazione dell’area “ex Falck” a Novate Mezzola, con il Comitato “Salute ambiente Valli e Lago” e Legambiente Lombardia.

     

    VII Commissione congiunta con la IV

    La commissione ha proceduto con la nomina relatore per il progetto di legge in materia di Istruzione, Formazione e Lavoro. E’ stata nominata la consigliera Lara Magoni. Prima della nomina da parte dei consiglieri, è intervenuta l’assessore Aprea che ha illustrato con video e slides gli obiettivi che la nuova legge si propone: aggiornare e armonizzare in un sistema unitario i principi, gli obiettivi, le finalità sull’istruzione e lavoro in Regione Lombardia. La proposta di legge, composta da 4 articoli, persegue l’obiettivo di introdurre elementi di innovazione, anche in considerazione delle normative statali ed europee. A conclusione della seduta congiunta, si è deciso di calendarizzare delle audizioni nelle prossime settimane e poter poi procedere alla discussione del provvedimento.

     

    VIII Commissione

    Si è tenuta l’audizione con la federazione micologica lombarda in merito al Pdl n. 244 “Modifiche ed integrazioni al Titolo VIII, Capo I, della legge regionale 5 dicembre 2008, n. 31 (Testo unico delle leggi regionali in materia di agricoltura, foreste, pesca e sviluppo rurale)”, in tema di raccolta dei funghi epigei, nella quale sono emerse alcune proposte di modifica del testo in discussione. Successivamente il testo stesso è stato oggetto di discussione e verrà posto in votazione nella prossima seduta. Infine è stata approvata all’unanimità  la “Proposta di regolamento regionale ‘Modifica dell’art. 14 del Regolamento regionale n. 3/10 – Regolamento di polizia idraulica ai sensi dell’art. 85, comma 5, l.r. n. 31/08 t.u. delle leggi regionali in materia di agricoltura, foreste, pesca e sviluppo rurale'”. Il gruppo del PD ha stigmatizzato il comportamento dell’Assessore Fava che con lettera alla commissione si è dimostrato infastidito per la convocazione della commissione stessa in merito alle criticità emersa dal nuovo sistema SISCO. E’ compito infatti della commissione anche quello di vigilare sull’operato della Giunta e di tutto il sistema regionale. Infine i Consigliere Marco Carra e Agostino Alloni hanno depositato una risoluzione in commissione sul problema della caccia di frodo nei fiumi lombardi chiedendo una trattazione di urgenza che faciliti la risoluzione di questo problema che sta diventando una vera e propria emergenza.

     

    COMMISSIONI SPECIALI

     

    Antimafia

    Non si è riunita.

     

    Situazione carceraria in Lombardia

    Non si è riunita.

     

    Riordino autonomie

    Non si è riunita.

     

    Rapporti tra Lombardia, Confederazione elvetica e Province autonome

    Non si è riunita.