• Report settimana 21–25 Marzo 2016

    I Commissione

    Non si è riunita

     

    II Commissione

    Si sono svolte le audizioni di Assolombarda, Assorel, Ance, Confindustria Lombardia Confcommercio, Confartigianato, Alleanza delle Cooperative, Forum Terzo Settore Lombardia, Associazione “Il Chiostro”, CGIL-CISL-UIL Lombardia in merito ai PDL n. 280 (Disciplina dell’attività di relazioni istituzionali per la rappresentanza di interessi, presentato dal gruppo PD) e PDL n. 289 (Disciplina per la trasparenza dell’attività di rappresentanza di interessi nei processi decisionali pubblici, presentato da NCD).

     

    III Commissione

    E’ stata approvata, dalla sola maggioranza, la proposta di stralcio di tutti i titoli dal progetto di legge 228bis (seconda parte della riforma del sistema sociosanitario lombardo), ad eccezione dei titoli dedicati alla Salute Mentale (III) e alla Medicina Veterinaria (VII). Il Pd non ha preso parte al voto per due motivi: dal punto di vista dell’istruttoria non è corretto procedere tramite emendamenti che rimandano i capitoli di una legge in discussione ad un provvedimento non ancora presentato (un presunto pdl 228ter), ma soprattutto frammentare la proposta di riforma e procedere a strappi porta ad una perdita di organicità ed efficacia. Anziché andare in Aula ad aprile solo su salute mentale e veterinaria, i consiglieri del gruppo PD hanno proposto di lavorare sodo e approvare in Consiglio entro luglio la revisione di tutti i temi fondamentali: rapporto Ospedale-Università, Farmacie, Terzo Settore e gli altri servizi di cui alla legge 33/2009. Tuttavia, la nostra richiesta è stata disattesa, da qui la non partecipazione al voto.

     

    IV Commissione

    Pdl 268 Riforma testo unico commercio. E’ stato approvato con nostro voto di astensione il progetto di legge relativo alle modifiche della l.r. 6/2010 in particolare per quanto attiene il commercio su aree pubbliche. Il testo è sostanzialmente diviso in due parti: la prima relativa al recepimento della direttiva Bolkestein, la seconda relativa alla declinazione della risoluzione in materia di sagre. Da qui all’aula ci concentreremo ancora su alcune proposte di modifica incentrate specialmente sulle attività commerciali svolte su area privata  di cui il comune non ha la disponibilità: se il fine della legge è quello di fornire alle amministrazioni locali gli strumenti per impedire i falsi mercati, perchè non concedere agli stessi enti la facoltà di stabilire quali manifestazioni realizzare senza complicare le procedure quali la garanzia della destinazione urbanistica ed edilizia dell’area interessata?

    Interpelllanza Italcementi. Abbiamo trattato in Commissione la nostra interpellanza urgente relativa alle iniziative di Regione Lombardia conseguenti alla acquisizione delle quote azionarie di Italcementi da parte del gruppo tedesco HeidelbergCement. Poiché il Ceo  ha annunciato che il giorno 31 marzo prossimo comunicherà il nuovo asset aziendale a livello mondiale del gruppo abbiamo preteso che il Presidente Maroni, nel dare seguito tra l’altro alla delibera di giunta dello scorso mese di novembre, fissi con urgenza un incontro con i vertici della multinazionale tedesca, anche di concerto con il MISE, con lo scopo di: 1. garantire la permanenza in Lombardia del patrimonio e del know how oggi presenti in Italmenti ed il mantenimento dei livelli occupazionali. 2. comprendere le azioni e le misure per incentivare gli investimenti del nuovo gruppo in Lombardia, anche attraverso l’utilizzo degli strumenti previsti dalla l.r. 11/2014 a sostegno della competitività del territorio lombardo.

    Audizione Eni – Versalis. Abbiamo audito in Commissione le organizzazioni sindacali in merito alla situazione del gruppo ENI al fine di avere tutte le informazioni necessarie per potere comprendere le gravi ripercussioni di natura industriale ed occupazionale nella nostra regione se lo stesso non dovesse cambiare la propria strategia industriale. La preoccupazione infatti non riguarda soltanto il futuro dei siti produttivi lombardi, ma anche e sopratutto quello della chimica di base in Italia. Come Commissione ci siamo impegnati ad invitare nelle prossime settimane tutti i vari stakeholder, a partire dai Comuni e dalla Confindustria, al fine di addivenire ad una risoluzione che impegni la giunta ad intervenire nei confronti del Ministero competente e del Governo affinché verifichi con Eni le condizioni di permanenza della stessa in Versalis e che comunque, a fronte dell’eventuale cessione da parte di Eni di proprie quote in Versalis, l’acquirente sia un partner industriale in grado di rilanciare la petrolchimica italiana nella competizione con i grandi produttori globali e sia anche in grado di assicurare forti investimenti in Ricerca e Sviluppo, contribuendo così all’innovazione, alla ricerca e alla occupazione dell’intero sistema paese.

     

    V Commissione

    In apertura dei lavori della seduta di lunedì è stata presentato il Pdl 273 “Disciplina dei servizi abitativi” di iniziativa della Giunta, abbinato al Pdl 262 di NCD ed ai Pdl 23, 39 e 259 della Lega Nord. Due sono i relatori del provvedimento: Sala (Lista Maroni) e Malvezzi (NCD). Si tratta di un provvedimento che su cui la maggioranza ha intenzione di costruire un pezzo di campagna elettorale delle prossime amministrative e che è stato calendarizzato per la seduta del 31 maggio prossimo. Il Partito Democratico ha scelto di emendare il testo della Giunta e nei prossimi giorni presenterà le proprie proposte in merito. Si sono poi svolte le audizioni in merito alla PDA 36 “Programma regionale della mobilità e dei trasporti (PRMT), ai sensi dell’art. 10 della l.r. 6/2012” con Associazioni consumatori ed utenti, Comitati pendolari e LEDHA. Giovedì 24 si è svolto il primo  incontro del gruppo di lavoro tecnico sul Pdl 273 a cui il Partito Democratico ha deciso di non partecipare con propri consiglieri ma solamente attraverso propri funzionari per una scelta politica complessiva di scenario regionale e dettata dalla necessità di portare avanti l’opposizione al governo Maroni nelle sedi politiche deputate cioè Consiglio e Commissioni.  Sala ha nominato coordinatore Malvezzi che dovrà dapprima cercare di trovare punti di incontro tra Giunta e NCD e poi proporre macro temi per avviare la discussione. La Commissione si è poi riunita per affrontare il Pdl 273 con il consigliere Rosati (PD) a dichiarare che il gruppo consiliare è impegnato per portare avanti le proprie posizioni con gli emendamenti e non ha intenzione di intralciare il percorso ma confrontarsi sul testo della Giunta. Sono poi proseguite le audizioni sul PRMT con SEA, SACBIO e ENAC.

     

    VI Commissione

    Non si è riunita

     

    VII Commissione

    Dopo che nelle precedenti sedute di commissione è stata illustrata la proposta di risoluzione su “Inserimento in GaE per i docenti abilitati all’insegnamento con Diploma Magistrale e Diploma di Liceo Socio-PsicoPedagogico ante 2002”, la commissione ha audito i rappresentanti del comparto scuola. L’Unicobas Scuola Lombardia ha chiesto di sensibilizzare il problema dei precari (abilitati e non abilitati) e di presentare un pdl per il reclutamento dei docenti. Sulla questione delle sentenze del Consiglio di Stato sull’immissione in Gae degli abilitati magistrali (prima del 2002), si dovrà attendere una sentenza della Plenaria di Stato per il 27 aprile. Durante la commissione sono state poste domande sui numeri precisi dei docenti che si trovano in questa situazione in Regione Lombardia e di questi quanti hanno presentato ricorso per essere assunti. Seguirà una risposta scritta ai quesiti posti.

    VIII Commissione

    Martedì. La Commissione ha licenziato a maggioranza la Proposta di risoluzione in merito alla comunicazione della Commissione europea al Parlamento europeo e a vari soggetti, avente ad oggetto il “Piano di azione dell’UE contro il traffico illegale di specie selvatiche”.

    Mercoledì. Nel corso della seduta congiunta con il CPCV ha avuto luogo la presentazione della missione valutativa “Esiti degli incentivi per l’insediamento di giovani agricoltori” a cura di Eupolis Lombardia.

     

    COMMISSIONI SPECIALI

     

    Antimafia

    Non si è riunita.

     

    Situazione carceraria in Lombardia

    Non si è riunita.

     

    Rapporti tra Lombardia, Confederazione elvetica e Province autonome

    Non si è riunita.

     

    Riordino autonomie

    Non si è riunita.