• Report settimana 27 – 28 aprile 2017

    I Commissione

    Non si è tenuta la seduta

     

    II Commissione

    ……………………………………

     

    III Commissione

    Non si è tenuta la seduta

     

    IV Commissione

    PAR 142 Turismo – Il relatore del provvedimento ha presentato ai commissari il piano annuale della promozione turistica e dell’attrattività, documento previsto dalla recente nuova legge regionale e volto a descrivere statisticamente l’andamento del turismo in Lombardia nel 2016 e a delinearne le strategie e le politiche per il 2017. Come gruppo ci siamo riservati di avanzare nella prossima seduta diverse osservazioni, in particolare sull’home sharing economy, sugli Infopoint, sul brand “In Lombarda” e sull’integrazione con le politiche commerciali.

    Incontro con Assessore Parolini – E’ intervenuto in Commissione l’Assessore Parolini per illustrare l’emendamento alla legge di semplificazione relativo alla modifica della disciplina del commercio dei carburanti in attuazione del d.lgl. 157/2016 che fissa degli obiettivi minimi per la corretta dotazione di impianti a basso impatto ambientale. Già la nostra legislazione vigente prevede l’obbligo per le nuova aperture e ristrutturazioni totali di pompe di benzina di dotarsi anche di metano e/o Gpl, con questo emendamento si prevede anche quello di dotarsi di colonnine per la ricarica elettrica fin da subito anche per quegli impianti che erogano più di 10 milioni di litri annui di carburante.

    Audizione Trenno – La società Trenno (del gruppo Snai) di Milano, che gestisce gli ippodromi del galoppo di San Siro e del trotto La Maura a Milano e l’ippodromo del trotto a Sesana Montecatini Terme (Pistoia), ha partecipato è intervenuta in audizione in merito alla situazione occupazionale che prevederebbe il licenziamento, a breve, di 16 persone, a causa dei processi di esternalizzazione in atto. E’ infatti in corso, stando a quanto spiegato ai commissari, un processo di riforma che prevede il riassetto del settore e della filiera delle scommesse e una conseguente decrescita delle risorse disponibili. Le stesse sovvenzioni pubbliche, in diminuzione del 60%, sarebbero alla base del profondo smottamento all’interno della maggior parte delle società del settore. Esternalizzare portinerie e servizi di manutenzione apparirebbe quindi una inevitabile conseguenza dei processi.

    Un tavolo verrà aperto al Ministero e andrà avanti per trovare soluzioni che possano minimizzare le ricadute sociali. Come Gruppo abbiamo chiesto la riconvocazione degli stessi rappresentanti sindacali di categoria e della proprietà aziendale al fine di monitorare lo stato di avanzamento della vicenda.

    Audizione Senter Reply – Sono intervenuti in audizione la proprietà, le OO.SS e Lombardia Informatica in merito alla situazione di crisi occupazionale della Santer Reply di Milano che, malgrado l’aggiudicazione di diverse gare regionali, ha deciso il licenziamento di 21 persone ritenute non più utili e non più ricollocabili in altre divisioni della società. Il Gruppo, che conta circa 5000 dipendenti, si occupa, tra l’altro, di fornire servizi informatici alle aziende sociosanitarie lombarde. Come Gruppo PD abbiamo chiesto un impegno preciso da parte della Commissione Attività produttive – alle prese ogni settimana con nuovi casi di crisi aziendali e di licenziamenti collettivi – che si chieda a Regione Lombardia che i bandi di gara per la fornitura di servizi regionali contengano clausole sociali di salvaguardia occupazionale dei lavoratori, oltre che tenere monitorata la vicenda dopo l’incontro già fissato in ARIFL per il prossimo 3 maggio.

     

    V Commissione

    Nel corso della seduta, è stata votata la PDA n. 52 (Integrativa del Piano territoriale

    regionale, ai sensi della l.r. n. 31/2014). Sono state dapprima approvate le proposte di modifiche sul testo della DG competente e poi l’intero testo  che verrà votato dall’aula il prossimo 16 maggio. Il gruppo PD si è astenuto poiché, nonostante un giudizio positivo sui contenuti del provvedimento, l’approvazione finale avverrà in forte ritardo rispetto ai dettami della 31/2014 (Legge per il contenimento sul consumo di suolo), all’origine dell’integrazione votata, probabilmente vanificando gli obiettivi di riduzione al 2020 e 2025. Il voto in aula sarà comunque subordinato agli esiti della discussione del Pdl 348 che andrà a modificare la 31/2014 e che è calendarizzato in aula anch’esso per il 16 maggio.

     

    VI Commissione

    Si sono tenute due audizioni: una riguardante la proposta per un progetto per l’autotrazione elettrica e una con il Comitato Insieme per ambiente e salute di Cassina Nova Bollate riguardo alla attività dell’azienda Bitumati 2000. Nella seduta si è poi discussa la Mozione 773 monitoraggio ambientale e sanitario dell’aria e del suolo in Lombardia. Sono state programmate alcune audizioni con esperti e con la DG ambiente.

     

    VII Commissione

    E’ stato presentato e discusso il provvedimento su “PROGRAMMA TRIENNALE PER LA CULTURA 2017 – 2019” e sul “Programma operativo annuale per la cultura”. Il programma rappresenta il primo documento di programmazione triennale sviluppato in attuazione della nuova legge e detta gli indirizzi strategici per il periodo 2017 – 2019 con l’obiettivo di: sostituire i precedenti strumenti di programmazione, di individuare le priorità d’azione del triennio ed il percorso operativo ed amministrativo per realizzarle, compatibilmente con il quadro finanziario dato dal bilancio 2017-2019, di impostare il percorso per l’attuazione delle disposizioni concernenti i nuovi ambiti di attività introdotti dalla legge, di gestire in modo controllato la fase transitoria nella quale sopravvivono i procedimenti avviati e gli organismi costituiti prima dell’approvazione e di definire i contenuti delle attività delegate alle provincie in coerenza con le dotazioni finanziarie disponibili.

    Sono state sollevate varie osservazioni dal Pd che verranno poi presentate nella seduta di commissione della prossima settimana e che riguardano alcune criticità come la questione dei sistemi bibliotecari, le risorse sono correnti e non in capitale che permetterebbero di intervenire anche sulle strutture, la revisione della mission degli ecomusei e delle figure professionali nelle spettacolo.

     

    VIII Commissione

    …………………………………..

     

     

    COMMISSIONI SPECIALI

     

    Antimafia

    Nella seduta di questa settimana si è inizialmente riportato l’esito dell’Ufficio di presidenza relativamente alla programmazione delle attività della Commissione anche in rapporto al territorio lombardo. Si è infatti richiamata l’ipotesi di un incontro a Lodi sul tema delle agromafie con la presenza di Gian Carlo Caselli presidente dell’Osservatorio sulla criminalità di Coldiretti, un incontro con Avviso Pubblico e i comuni lombardi sul tema dei beni confiscati, l’avvio degli incontri territoriali sul territorio rodhense, sul territorio di Cermenante e nell’area comosca interessata da eventi di matrice mafiosa. Inoltre si è ipotizzato di organizzare un seminario chiuso con il Gen. Forchetti sull’inchiesta “Smile” e una mattinata in ricordo di Emanuela Loi in occasione della strage di Capaci. Si è poi ricordato l’appuntamento del 22 maggio presso l’auditorium Gaber nel quale verranno presentati i progetti realizzati dagli studenti dal titolo “Progetto Interforze”.

    Nel corso della seduta, si è svolto poi l’incontro con una delegazione del Progetto intercomunale di contrasto a mafie e corruzione di Brianza SiCura contro le mafie che ha posto l’accento sull’attività svolta nei 2 anni e mezzo di vita dell’associazione. 3 sono gli ambiti di lavoro individuati: quello della formazione del personale amministrativo, quello della omogeneizzazione dei dati relativi alla trasparenza sui siti comunali e l’avvio di una indagine conoscitiva delle criticità territoriali. L’incontro è proseguito con una vivace discussione in merito alla effettiva capacità delle associazioni di mantenere una loro autonomia rispetto ai Comuni, in modo tale da assicurare una reale terzietà e sviluppare compiutamente il ruolo di vigilanza e stimolo necessari per radicare la cultura della legalità nell’azione amministrativa.

     

    Situazione carceraria in Lombardia

    Si è trattata la proposta di risoluzione in merito alla comunicazione della Commissione al Parlamento Europeo e al Consiglio “Valutazione dell’attuazione della strategia dell’UE in materia di droga 2013-2020 e del piano d’azione dell’UE in materia di lotta contro la droga 2013-2016: necessaria continuità con un piano d’azione dell’UE in materia di lotta contro la droga 2017-2020”. La proposta è stata approvata all’unanimità.

     

    Riordino autonomie

    Non si è tenuta la seduta

     

    Rapporti tra Lombardia, Confederazione elvetica e Province autonome

    Non si è tenuta la seduta