• Report settimana 30 novembre – 4 dicembre 2015

    I Commissione

    Nella seduta viene presentato il Bilancio di previsione 2016 del Consiglio regionale dal vice-presidente Cecchetti con il supporto dei dirigenti del Consiglio.

    Si vota poi la norma finanziaria del PDL n. 265 “Parco nazionale dello Stelvio”. Il nostro gruppo, in coerenza con il voto espresso nella commissione referente, esprime parere favorevole.

    Successivamente il presidente Colucci con l’ausilio tecnico dei dirigenti della Giunta illustra e apre la discussione circa i tre provvedimenti che vanno a comporre i documenti di bilancio della regione (PDL n. 270, n. 274 e n. 275).

    I nostro commissari rivolgono ai dirigenti presenti alcune richieste specifiche di chiarimento.

    Infine, alla presenza dei dirigenti del Comitato paritetico di controllo e valutazione, il presidente Colucci presenta la proposta inerente gli esiti dell’esenzione dal bollo auto per i veicoli che vanno a sostituire le vetture più inquinanti. Da parte dei consiglieri viene chiesto di estendere la ricerca anche ai ciclomotori.

     

    II Commissione congiunta con la riordino autonomie

    Viene approvato all’unanimità il PDL 190 sulla fusione dei comuni di Corteolona e Genzone in provincia di Pavia.

    Si prosegue con la II commissione sui PDL 274/275 legge di stabilità 2016 e bilancio di previsione 2016.

    Abbiamo espresso un voto negativo ai due provvedimenti  perchè la documentazione ci è pervenuta in forte ritardo e solo durante la seduta di approvazione del preventivo i dirigenti hanno esposto i numeri richiesti. I due PDL vengono approvati dalla maggioranza.

    III Commissione

    Lunedì. La seduta prevedeva illustrazione e voto al bilancio 2016. Ai tecnici della Giunta i nostri consiglieri hanno chiesto chiarimenti in merito a: 1) riparto del fondo nazionale sanitario 2015 (appena approvato) che vede un incremento di 20,5 milioni di euro, a fronte di un bilancio prudenziale che stimava 30/40 milioni in meno; 2) bilancio 2016 individua, sempre in via prudenziale, un appostamento uguale al 2015, quando la legge di stabilità 2016 prevede per il FSN un miliardo aggiuntivo, incremento che per la Lombardia vale circa 165 milioni di euro. Si è chiesto cosa intende fare la Giunta di queste risorse (esenzione ticket sotto i 30mila euro?); 3) la norma finanziaria della l.r. 23/2015 indica, per il suo sviluppo, il recupero di risorse da risparmi già per il 2016, ma nel bilancio non c’è traccia di questo; 4) gli investimenti vedono un definanziamento totale ad esclusione del Fondo di rotazione. Lo scorso anno era di 67,8 mln di euro; si è chiesto se i 51,9 mln di euro di quest’anno (- 16 mln rispetto al 2015) sono tutti autoalimentati dalla restituzione delle rate degli anni precedenti da parte delle aziende o se invece ci sono anche risorse autonome della regione. Nel 2015 erano appostati circa 90 milioni di euro per l’ammodernamento e la riqualificazione delle aziende sanitarie con cui erano state finanziate le riconversioni in Pot e altri interventi fuori dagli accordi di programma quadro di edilizia sanitaria: di tutto questo non ci sono risorse nella previsione 2016. Una norma nazionale impedirebbe alle regioni di contrarre mutui per investimenti in conto capitale, regione Lombardia come intende fare visto che la manutenzione straordinaria delle strutture è comunque obbligatoria? 5) sul fronte dell’inclusione sociale si è segnalato come il fondo sociale regionale 2016 scenda di altri 4 milioni di euro rispetto al 2015 (da 70 era già passato a 58 poiché i 12 appostati in assestamento erano stati successivamente destinati a investimenti). A tutte queste sollecitazioni non sono state date risposte chiare, tuttavia, la grave nota da segnalare è stata la mancanza del numero legale da parte dei consiglieri di maggioranza, il che ha impedito l’espressione del voto. Per il secondo anno il bilancio 2016 va in Aula senza il voto della commissione sanità.

    Martedì. Seduta convocata per approvare il progetto di modifica della l.r. 23/2015 (pdl 272), che recepisce i correttivi trasmessi dal Ministero della Salute. Alla commissione i nostri consiglieri hanno chiesto la sospensione della seduta così da avere tempi congrui per poter approfondire e discutere il documento. Il provvedimento non ha difatti alcuna urgenza di essere trattato: il Ministero non ha imposto alcuna scadenza a Regione Lombardia. Tuttavia, il presidente Rizzi non ha voluto concedere la sospensione per una scelta tutta politica di dare avvio al nuovo sistema dal 1 gennaio 2016. Ed è per questo motivo che non abbiamo partecipato al voto. Il documento è stato approvato con il solo sostegno della maggioranza.

    Mercoledì. Sopralluogo della commissione alla sala operativa regionale emergenza urgenza (Soreu) di Bergamo – che coordina gli interventi di soccorso nelle province di Bergamo, Brescia e Sondrio – e alla sede del NUE 112 di Brescia. A seguire i commissari hanno visitato il centro abilitativo per minori “Faroni”.

    IV Commissione

    Pdl 268 Disposizioni in materia di Commercio

    Abbiamo audito l’assessore Parolini in merito al progetto di legge proposto dalla giunta in materia di commercio su aree pubbliche. Il testo propone alcune modifiche alla legge regionale 6/2010 al fine di:

    • Recepire le disposizioni statali e regionali (intesa unificata del 5 luglio 2012 e risoluzione consiliare n. 28
    • Contrastare l’abusivismo, garantire la leale concorrenza fra tutti gli operatori del settore, nonché tutelare il consumatore
    • Evitare, su alcuni aspetti, interpretazioni di legge incerte o difformi sul territorio

    Come gruppo abbiamo espresso le nostre riserve soprattutto in merito alle attività commerciali svolte su area privata in cui il comune non ne ha la disponibilità, sul divieto di effettuare sagre durante i giorni di mercato e sul sistema sanzionatorio e di confisca previsto.

    Par 79 Regolamento attività di estetista

    Alla luce delle importanti modifiche apportate grazie anche ai nostri suggerimenti abbiamo votato a favore del parere relativo al regolamento dell’attività di estetista, previa raccomandazione alla Giunta di prevedere delle misure più stringenti in merito al rispetto delle norme igienico sanitarie nei negozi e delle attrezzature utilizzate per i trattamenti.

    Monitoraggio atti di indirizzo III – IV Trimestre 2014

    L’assessore Parolini ha illustrato gli esiti degli atti di indirizzo approvati dal consiglio nell’ultimo semestre del 2014 in materia di sviluppo economico. Come forze di opposizione ci siamo soffermati sulla risoluzione in tema di Turismo ed in particolare sugli scarsi risultati ottenuti dalla società Explora durante il periodo di Expo 2015.

    Pdl 274 e 275 Bilancio di previsione 2016/18 e legge di stabilità 2016

    Abbiamo espresso un voto negativo ai due provvedimenti sia dal punto di vista formale che sostanziale. Formale per il fatto che la documentazione ci è pervenuta in forte ritardo e solo durante la seduta di approvazione del preventivo i dirigenti hanno esposto i numeri richiesti, sostanziale per la non condivisione delle misure e dell’entità degli importi appostati (uno su tutti l’azzeramento dello stanziamento alla legge sui contratti di solidarietà).

    V Commissione

    La seduta di Commissione è stata interamente dedicata ai documenti di bilancio. I dirigenti di Giunta Regionale hanno risposto alle domande degli esponenti di maggioranza e minoranza sui contenuti del PDL 274 –Legge di stabilità 2016 – e del PDL 275 – Bilancio di previsione 2016/2018. I consiglieri del Partito Democratico hanno posto domande analitiche riguardo i temi che hanno maggiormente impatto sulla manovra: TPL, Casa e Urbanistica. Sono emerse interessanti indicazioni che verranno utilizzate al momento della discussione in aula consiliare a fine mese. La Commissione ha poi votato i provvedimenti con il voto contrario del Partito Democratico.

     

    VI Commissione

    Audizione del Comitato Cittadini per il Territorio in merito all’inquinamento in Comuni di Carpiano MI e Landriano PV.

    Rimandato al Gruppo di Lavoro,  convocato per mercoledì prossimo,  l’esame degli emendamenti e la definizione di un testo aggiornato

    Approvati i PDL 274 e 275 – bilancio

     

    VII Commissione

    Dopo la presentazione del bilancio di previsione 2016 – 2018, avvenuta nella precedente seduta di commissione, si è proceduto con la votazione del documento.

    Sono state poste dal PD alcune osservazioni relative ai tagli finanziari su specifici capitoli di competenza della VII commissione, fra cui:

    contributi alla dote sport, che risultano essere azzerati per il 2016, mentre sulla previsione del 2017 c’è uno stanziamento di 2.000.000,00; impiantistica sportiva che presenta un taglio di 2.500.000,00; azzerati i capitoli per i contributi a soggetti pubblici per patrimonio ambientale, per riqualificazione e arredo; tagliati i trasferimenti ai musei a e fondazioni e al Fondo unico per il cinema. Per la direzione formazione e istruzione si è rilevato un taglio per le scuole dell’infanzia autonome, che il Presidente Ferrazzi ha dichiarato che verrà corretto, per le borse di studio universitarie i contributi scendono a meno di un milione e l’edilizia scolastica ha un fondo azzerato.

    Nonostante le rassicurazioni della dirigente della struttura bilancio, che ha ribadito che il documento rileva un bilancio prudenziale, il Pd ha votato contro perché le risorse per le politiche messe in atto sono irrisorie e non permettono di attuare interventi che vadano a migliorare la condizione dei lombardi.

     

    VIII Commissione

    Si è proceduto con l’approvazione dei Progetti relativi alla sessione di bilancio ed in particolare ai PDL 274 “LEGGE DI STABILITÀ 2016” e  PDL N. 275 “BILANCIO DI PREVISIONE 2016 – 2018 E DEL RELATIVO DOCUMENTO TECNICO DI ACCOMPAGNAMENTO. Il Gruppo del PD ha votato contro sottolineando i tagli posti soprattutto nei comparti Aree protette e Montagna. Questi tagli non sono stati giustificati da leggi, preannunciate, che dovevano razionalizzare e mettere in sicurezza il sistema. Non facendo ciò ora Regione Lombardia non può tagliare indiscriminatamente queste voci. Successivamente è continuata la discussione sul PDL 266 REVISIONE DELLA NORMATIVA REGIONALE IN MATERIA DI DIFESA DEL SUOLO E DI GESTIONE DEI CORSI D’ACQUA. Su questo Pdl non si è proceduti al parere, come previsto, in quanto sono stati preannunciati ulteriori 30 emendamenti modificativi da parte della Giunta regionale. Si è deciso quindi di chiedere di discutere il testo quando ve ne sarà uno definitivo.

     

     

    COMMISSIONI SPECIALI

     

    Antimafia

    Non si è riunita

     

    Rapporti tra Lombardia, Confederazione elvetica e Province autonome

    Non si è riunita

     

    Situazione carceraria in Lombardia

    Visita al Carcere di San Vittore.

    Riordino autonomie congiunta con la II commissione