• Report settimana 4 – 8 Aprile 2016

    I Commissione

    Seduta congiunta con  IV Commissione Attività produttive. Incontro con presidente di Lombardia Informatica e rappresentanti di FIGISC Como (organizzazione di categoria degli esercenti dei distributori di carburante) in merito ai disservizi registrati nella fruizione dello “sconto carburanti” regionali dai cittadini beneficiari dotati di nuove tessere CNS in sostituzione della vecchia CRS. Dall’audizione emerge che il problema si verifica con le nuove tessere CNS distribuite a partire dall’inizio dell’anno ma solo nel caso che esse siano state prodotte da uno dei due fornitori aggiudicatari dell’appalto di fornitura (una società multinazionale definita dal presidente LISPA “molto affidabile”). L’inconveniente, che può sempre verificarsi in occasione di nuove emissioni di tessere elettroniche con chip, è determinato dalle caratteristiche tecniche dei lettori POS forniti ai distributori di carburante per la gestione dello sconto (specifiche della tensione elettrica di funzionamento) per le quali si determina una impossibilità di lettura della tessera. La società che per conto di Regione  gestisce la rete POS dello sconto,  Intesa Sanpaolo, sta lavorando con i tecnici del produttore delle tessere per trovare un rimedio; nel frattempo LISPA sta riattivando le vecchie utenze CRS per dar modo di superare l’impasse ai cittadini che ancora non hanno gettato la tessera regionale. I consiglieri PD hanno richiesto a Regione e LISPA di adoperarsi presso il MEF affinché, prima che sia individuata un’altra soluzione, ai cittadini delle province interessate allo sconto regionale siano recapitate CNS prodotte dal secondo fornitore delle tessere, per le quali non si registrano problemi. Il presidente di LISPA ha poi comunicato che non vi sono segnalazioni di disservizio per ciò che riguarda lo sconto regionale fruito dai cittadini affetti da celiachia per l’acquisto di prodotti senza glutine, che utilizza un meccanismo di gestione simile allo sconto carburanti.

    Seduta ordinaria. La commissione in sede deliberante approva la risoluzione proposta dalla Commissione Agricoltura in merito alla Comunicazione della Commissione Europea avente ad oggetto il “Piano d’Azione dell’Unione Europea contro il traffico illegale di specie selvatiche”: si tratta di una procedura di partecipazione della Regione alla cosiddetta “fase ascendente” di formazione del diritto dell’Unione. A seguire è approvata a maggioranza la norma finanziaria del progetto di legge n. 268 “Disposizioni in materia di commercio su aree pubbliche. Modifiche alla l.r. n. 6/2010 (Testo Unico delle leggi regionali in materia di commercio e fiere)”: il gruppo PD ha espresso voto d’astensione in considerazione degli aspetti del PDL che dovranno essere ancora affrontati e modificati nel corso della discussione d’aula.

     

    II Commissione

    E’ proseguita la trattazione del PDL n. 280 (afferente l’attività di relazioni istituzionali per la rappresentanza di interessi) abbinato al PDL n. 289 (inerente alla trasparenza dell’attività di rappresentanza di interessi nei processi decisionali pubblici). E’ stato quindi approvato il PDL n. 284 (relativo al mutamento delle circoscrizioni comunali dei Comuni di Trovo e Rognano – PV). Da ultimo, è stato illustrato il PDL n. 286 (afferente l’incorporazione del Comune di Prestine in quello di Bienno – BS).

     

    III Commissione

    Con l’illustrazione degli emendamenti dedicati alla salute mentale, prosegue l’esame del pdl 228bis

    (seconda parte della riforma del sistema sociosanitario lombardo). Le proposte di modifica presentate dal gruppo PD riaffermano: la necessaria collaborazione tra servizi territoriali, enti locali, tutela minori e amministrazione giudiziaria; il diritto alla presa in carico globale e continuativa delle persone con disabilità nell’intero ciclo di vita, attraverso una piena integrazione dei servizi e programmi di natura sanitaria e riabilitativa con quelli di natura sociosanitaria e sociale; l’imprescindibile presenza in ogni Asst del “Dipartimento di salute mentale e dipendenze”, come tra l’altro previsto dalla normativa nazionale. Nelle prossime sedute si procederà con l’espressione del voto alle proposte di revisione presentate dai diversi gruppi.

     

    IV Commissione

    Audizione Mamoli (MI). Sono intervenuti in Commissione le OO.SS, il Sindaco ed la rappresentante della Città Metropolitana in merito alla situazione produttiva ed occupazionale della Mamoli, società che produce e vende rubinetterie e arredo bagno, impiega 85 lavoratori nell’unico stabilimento di Lacchiarella ed è in concordato preventivo in continuità dal novembre 2014 a causa della crisi dell’edilizia e della concorrenza straniera. Nel corso del 2015 ha prodotto utili e ha onorato gli impegni, ma gravano su di essa cinque milioni di debiti verso creditori privilegiati che non è in condizione di pagare. Da qui la necessità di vendere tentando di salvaguardare il sito produttivo. Nella migliore delle ipotesi finora sul campo sono a rischio 30 lavoratori. Come PD abbiamo chiesto che la Regione attivi in tempi rapidi tutti gli strumenti necessari per aiutare l’azienda a superare questa fase ed affrontare il passaggio di proprietà nelle condizioni utili per permettere allo stabilimento di Lacchiarella di continuare a lavorare e creare valore come già sta facendo, impiegando tutti i lavoratori oggi in forza alla Mamoli.

    Audizione Compel (MB). Sono intervenuti in Commissione le OO.SS, i Sindaci di Cornate D’Adda e di Agrate in merito alla situazione occupazionale della Compel, società che si occupa di apparecchiature elettroniche e telecomunicazioni. il gruppo Linkra-Compel ha intenzione di non rinnovare i Contratti di Solidarietà di prossima scadenza e di preferire la Cigs a zero ore, da cui si temono circa 200 esuberi. Come PD abbiamo chiesto di invitare di nuovo in Commissione la proprietà e di verificare la possibilità di attivare gli strumenti di sostegno alle aziende e ai lavoratori di cui la Regione si è dotata negli anni.

    ITR “Rilancio offerta turistica ed occupazionale altopiano Selvino”. Il Sottosegretario Parolo è intervenuto per rispondere alla nostra interrogazione relativa al rilancio dell’offerta turistica ed occupazionale dell’altopiano di Selvino. Tra gli impegni previsti dall’accordo di programma risalente al 2011 vi era la realizzazione di una infrastruttura per la pratica degli sport invernali al coperto entro l’inizio di Expo, opere ad oggi mai realizzate ed ancora ferme alla prima conferenza di Vas del 2013. Il sottosegretario ha ribadito l’intenzione della Giunta, pur non rispettando l’originale crono programma, di proseguire nella realizzazione del progetto subordinando però lo stesso ad una specifica valutazione di impatto ambientale e ad ulteriore supplemento d’indagine e di condivisione con il territorio.

    Ratifica intesa tra Regione Lombardia e la Regione di Novosibirk. Il progetto di intesa ha preso origine in occasione dell’incontro istituzionale tra il Presidente di Regione Lombardia ed il Governatore della regione di Novosibirsk del 7 luglio scorso, sottoscritto poi da una delegazione lombarda durante una missione istituzionale nella Federazione Russa. L’intesa è volta a fungere da quadro comune per la promozione di iniziative congiunte per contribuire allo sviluppo ed alla espansione economico commerciali, nonché alle collaborazioni tecnico/scientifiche e culturali. La prossima settimana si procederà con il voto in Commissione.

     

    V Commissione

    Lunedì. Ha avuto luogo l’audizione con vari soggetti sulla PDA n. 36 (PRMT).

    Giovedì. Si è svolta l’audizione con vari soggetti in ordine al PDL n. 273 e abbinati (in materia di servizi abitativi). Si è poi tenuta l’audizione con vari soggetti in merito alla riduzione/cancellazione dei treni “Freccia Bianca” e alla sostituzione con i treni “Freccia Rossa” sulla linea Brescia-Milano.

     

     

     

    VI Commissione

    Ha avuto luogo l’audizione con i soggetti interessati sulla PDA n. 37 (Nuovo Piano cave provinciale di Cremona). A seguire si è svolto l’incontro con l’Assessore all’Ambiente, energia e sviluppo sostenibile, Claudia Terzi, in ordine al percorso delineato dalla mozione n. 532 concernente gli spazi di partecipazione alle decisioni autorizzative dei procedimenti VIA e VAS.

     

    VII Commissione

    E’ stato audito il Presidente Antonio Giordano della Sbarro Health Research Organization della Temple of University of Philadelphia. Il Professore ha presentato alla commissione l’operato delle ricerche del suo dipartimento che si occupa di educazione ambientale con l’intento di promuoverlo presso le scuole superiori e le università, tramite rapporti con le istituzioni. Inoltre, è stata votata la risoluzione riguardante l’inserimento nelle graduatorie a esaurimento dei docenti con Diploma Magistrale ante 2002. Il PD non ha partecipato al voto, essendo imminente la sentenza del Consiglio di Stato su questa materia.

     

    VIII Commissione

    In commissione si è discussa e votata all’unanimità la risoluzione sullo spreco di cibo. Grazie al contributo del gruppo del PD la stessa è stata arricchita degli spunti che durante Expo 2015 sono emersi e che nella carta di Milano sono stati indicati.

     

     

    COMMISSIONI SPECIALI

     

    Antimafia

    Nella seduta di questa settimana si sarebbe dovuto discutere del testo congiunto predisposto dal tavolo di lavoro che ha analizzato il pdl 280 “Disciplina dell’attività di relazioni istituzionali per la rappresentanza di interessi” ed il pdl 289 “Disciplina per la trasparenza dell’attività di rappresentanza di interessi nei processi decisionali pubblici”. L’esito della precedente riunione della II Commissione ha invece fatto propendere per uno slittamento della discussione visto che gli appunti portati al testo e la distanza da un possibile stadio di convergenza hanno convinto tutti a far slittare al 10 maggio il passaggio in Aula invece del previsto 19 aprile. A questo proposito, sempre la II commissione ha deciso di fissare per il 18 aprile la data entro cui portare gli eventuali (probabili) emendamenti al testo. Si è quindi convenuto di seguire le successive riunioni della II Commissione che tratteranno l’argomento e le eventuali riunioni del tavolo in modo da poter lavorare su un testo che si preannuncia sicuramente diverso da quello oggi consegnato. Si è pertanto trattato di una seduta in cui si sono date alcune comunicazioni e si sono fissate scadenze di lavoro della commissione. Lunedì 11 si terrà la presentazione in anteprima nazionale della prima APP sulle mafie in Lombardia: MafiaMaps Awakens. Si è calendarizzata l’audizione di Lombardia Informatica per il 27 aprile. Si è annunciata la visita delle scuole per il 18 ed il 21 aprile. Sempre il 21 aprile c’è la disponibilità per l’audizione di Assolombarda. Per la prossima seduta di Commissione (13 aprile) è invece fissata la discussione della proposta di Indagine conoscitiva “Appalti in sanità in Regione Lombardia” proposta da alcuni consiglieri del gruppo 5stelle. Infine la risoluzione votata nella seduta precedente sull’introduzione dell’educazione antimafiosa tra gli obiettivi specifici di apprendimento delle scuole secondarie sarà in Aula il 3 maggio. Un ultimo punto affrontato è stato poi quello sul codice di autoregolamentazione dei gruppi. Considerato che tutti i gruppi hanno lavorato ad un testo proprio si è pensato di portare la discussione su un piano comune per confrontare le diverse opzioni e la possibilità di una convergenza su un testo o quantomeno per ampliare l’orizzonte della riflessione. Si è anche proposto di organizzare un seminario e chiedere la disponibilità al professor Alberto Vannucci, docente presso la Università di Pisa, componente della Commissione consultiva permanente della associazione “Avviso pubblico” sotto la cui guida, un gruppo multidisciplinare di esperti ha curato la realizzazione di un primo codice etico-comportamentale destinato agli amministratori pubblici e a cui la Regione Veneto ha conferito l’incarico per la redazione di una proposta tecnica di codice di autoregolamentazione per i Consiglieri regionali in materia di legalità e trasparenza.

     

    Situazione carceraria in Lombardia

    Audizione con le società GALDUS e SLO (Sviluppo lavoro organizzazione) in merito all’efficacia degli inserimenti lavorativi (l.r. n. 8/2005). Alcuni dati: gli adulti detenuti in Lombardia sono 7.583, di questi 2.327 lavorano. Il Ministero stima che l’84% (1.955 persone) lavori alle dipendenze dell’Amministrazione, solo 372 detenuti sono impiegati in cooperative sociali e aziende. Per migliorare l’efficacia degli interventi, agevolando le condizioni che creano le occasioni di lavoro (attualmente l’occupazione è al 27%), si rivela strategica l’attenzione prestata alle richieste di chi il lavoro lo produce, così come il supportare detenuto e azienda prima, durante e dopo la fase di inserimento. Nel corso dell’incontro è emersa l’opportunità di rivedere la l.r. 8/05, prevedendo: -l’estensione dei benefici anche ai «fine pena» e a chi ha concluso la pena, non solo a chi ha una condanna superiore ai 3 anni; -il coinvolgimento dei referenti aziendali nelle reti territoriali, condividendo con loro, fin dalla fase di progettazione degli interventi, i criteri di selezione dei detenuti; -la formazione di figure richieste effettivamente dal territorio in cui si opera; -la formazione di tutor aziendali che svolgano una funzione di mediazione tra detenuto e organizzazione; -il consolidamento del dialogo fra gli attori che incidono sull’inserimento lavorativo (direttori istituti, referenti associazioni imprenditoriali, referenti istituzioni).

     

    Rapporti tra Lombardia, Confederazione elvetica e Province autonome

    Non si è riunita.

     

    Riordino autonomie

    Non si è riunita.