• Segnalazione Bandi aperti di Regione Lombardia

    Sostegno dei progetti per la promozione delle Pari Opportunità – attivazione dell’iniziativa regionale “Progettare la parità in Lombardia – 2017” (D.d.u.o. n. 3071 del 21 marzo 2017)

    • Finalità: diffusione di una cultura del rispetto verso le donne e le ragazze come base su cui si fonda la promozione delle pari opportunità, anche al fine di prevenire la violenza nei confronti delle donne, attraverso il sostegno a iniziative progettuali in grado di sviluppare interventi locali di informazione, formazione, sensibilizzazione e attivazione di servizi finalizzati al raggiungimento dell’obiettivo. Il contributo massimo per ciascuno progetto non potrà superare € 15.000,00. Il contributo regionale per i progetti ammessi non potrà superare il 50% del costo complessivo del progetto. Contributo a fondo perso per al massimo il 50% delle spese ammissibili;
    • Beneficiari: soggetti iscritti all’Albo regionale delle Associazioni e dei Movimenti per le Pari opportunità (di cui all’art. 9, l.r. 8/2011) nell’anno 2016 che, per disposizione statutaria o dell’atto costitutivo, non perseguano fini di lucro; enti locali territoriali che aderiscono alla Rete regionale dei Centri Risorse Locali di Parità* (di cui all’art. 10, l.r. 8/2011);
    • Scadenza: dal 24 marzo 2017 al 30 giugno 2017
    • Link: http://www.consultazioniburl.servizirl.it/ConsultazioneBurl/ n. 12 del 23 marzo 2017 Serie Ordinaria

    Potenziamento dell’offerta di servizi per l’infanzia e l’adolescenza a supporto della conciliazione vita-lavoro per le annualità 2017-2018 (Decreto 2612 del 10 marzo 2017)

    • Finalità: sostenere progetti di potenziamento dell’offerta di servizi per l’infanzia e l’adolescenza, con l’obiettivo di offrire soluzioni fortemente flessibili alle esigenze di conciliazione vita – lavoro della famiglia. I progetti dovranno riguardare lo sviluppo, il consolidamento o la qualificazione di servizi socio educativi innovativi e flessibili per l’infanzia e l’adolescenza individuati tra le seguenti tipologie: servizi di assistenza e custodia rivolti a minori a supporto del caregiver familiare; servizi per la gestione del pre e post scuola e dei periodi di chiusura scolastica (grest e oratori estivi, doposcuola, ecc..); servizi di supporto per la fruizione di attività nel tempo libero a favore di minori (es. accompagnamento e fruizione di attività sportive e ludiche, visite a parchi/musei, ecc…).
    • Beneficiari: le proposte devono essere presentate da partenariati costituiti da almeno tre soggetti appartenenti alle seguenti categorie (partner beneficiari/effettivi): enti pubblici locali; enti accreditati per la gestione di unità d’offerta sociali e/o socio-sanitarie in regolare esercizio; organizzazioni del terzo settore iscritte nei registri regionali o nazionali o ad analoghi elenchi regionali/nazionali; enti riconosciuti dalle confessioni religiose con le quali lo Stato ha stipulato patti, accordi o intese. È obbligatorio che tra i soggetti beneficiari sia presente almeno un soggetto pubblico.
    • Scadenza: dalle ore 12:00 del 13 aprile 2017 fino alle ore 12:00 del 3 maggio 2017
    • Link: https://tinyurl.com/myrge2t; https://tinyurl.com/kg8eelz

    Contributi una tantum a fondo perduto per rimozione del cemento-amianto esistente in pubblici edifici (Decreto 2949 del 17/03/2017)

    • Finalità: incentivare la rimozione e il successivo smaltimento dell’amianto dagli edifici pubblici; incentivare l’attivazione di convenzioni comunali con aziende specializzate di servizi per la rimozione e lo smaltimento dell’amianto proveniente da utenze domestiche. Il finanziamento è a fondo perduto. Il contributo massimo erogabile è fissato in 15.000,00 euro per singolo Comune per interventi anche su più edifici pubblici.
    • Beneficiari: Comuni lombardi, anche in forma associata
    • Scadenza: dal 19 aprile al 19 maggio 2017
    • Link: https://tinyurl.com/k83ab4n; https://tinyurl.com/mt6j9bf

    Sostegno abitativo a favore di genitori separati o divorziati (Decreto 2460/2017)

    • Finalità: contributi agli Enti proprietari in modo che possano essere effettuati interventi di manutenzione su alloggi da destinare in locazione ai genitori separati/divorziati.
      I soggetti destinatari ultimi del beneficio saranno i genitori separati o divorziati con figli, in particolare con figli minori o disabili che soddisfano i seguenti requisiti: – non risultano assegnatari della casa coniugale in base alla sentenza di separazione o di divorzio, o comunque non hanno la disponibilità della casa familiare; – hanno l’obbligo di versamento dell’assegno di mantenimento per i figli in base a sentenza del giudice; – sono residenti in Lombardia da 5 anni continuativi; – hanno ISEE in corso di validità uguale o inferiore a € 20.000; 3 – sono genitori, dando priorità a quelli con figli minori o figli disabili; – non sono assegnatari di alloggi di edilizia residenziale pubblica di proprietà di Aler o dei Comuni; – non risultano titolari del diritto di proprietà, diritto di uso, usufrutto o di altro diritto reale di godimento di un’altra abitazione; – non sono stati condannati con sentenza passata in giudicato per reati contro la persona
    • Beneficiari: gli Enti pubblici, gli Enti privati non profit iscritti nei rispettivi registri ed albi e gli Enti riconosciuti dalle confessioni religiose operanti in Lombardia, con cui lo Stato ha stipulato patti o accordi
    • Scadenza: 31 ottobre 2017 – Le singole ATS provvederanno a pubblicare gli avvisi rivolti ai genitori separati/divorziati entro il 27 aprile 2017
    • Link: https://tinyurl.com/lnr7ow9; https://tinyurl.com/lnfvo8l; https://tinyurl.com/m4cs6rc

    Abbattimento Canone di Locazione a favore di genitori separati o divorziati (Decreto 2460/2017)

    • Finalità: sostegno per facilitare i genitori separati o divorziati tramite l’abbattimento del canone di locazione per i genitori che già corrispondono un canone di affitto. Il contributo è calcolato sulla base del canone annuo che risulta dal contratto di affitto in essere stipulato dal genitore stesso. Il contributo riconosciuto è differenziato ed è pari a: 30% del canone di locazione per immobili a canone calmierato/concordato per un importo non superiore a € 2.000; 30% del canone di locazione a prezzi di mercato annuo per un importo non superiore a € 3.000.
    • Beneficiari: genitori separati o divorziati con figli che – non risultano assegnatari della casa coniugale in base alla sentenza di separazione o di divorzio, o comunque non hanno la disponibilità della casa familiare; – sono intestatari di contratto di locazione; – hanno l’obbligo di versamento dell’assegno di mantenimento per i figli in base a sentenza del giudice; – sono residenti in Lombardia da 5 anni continuativi; – hanno ISEE in corso di validità uguale o inferiore a € 20.000; – sono genitori, dando priorità a quelli con figli minori o figli disabili; – non sono assegnatari di alloggi di edilizia residenziale pubblica di proprietà di Aler o dei Comuni; – non risultano titolari del diritto di proprietà, diritto di uso, usufrutto o di altro diritto reale di godimento di un’altra abitazione; – non sono stati condannati con sentenza passata in giudicato per reati contro la persona.
    • Scadenza: entro il 20 dicembre 2017 ad esaurimento risorse. Le singole ATS provvederanno a pubblicare gli avvisi rivolti ai genitori separati/divorziati entro il 27 aprile 2017
    • Link: https://tinyurl.com/ljytsz