• Per il territorio e l’edilizia

    Con un patrimonio enorme di case sfitte e inutilizzate, c’è chi pensa che “non appena riparte l’economia, riprenderemo a costruire come prima”. Non sono d’accordo.

    Se c’è una possibilità di far ripartire l’edilizia e tutto l’indotto ad essa collegato, questa sta nel mobilitare ogni risorsa possibile – sia in termini di incentivi economici, sia in termini di semplificazione burocratica – nella riqualificazione degli edifici esistenti.

    Modificheremo la legge 12/2005 rimediando ai pasticci fatti dal centrodestra con la 31/2014 e le successive modifiche, incentivando i comuni ad una pianificazione condivisa delle priorità di intervento a livello infrastrutturale e di servizi pubblici.

    A breve il programma completo con tutte le proposte

Comments are closed.